Home > Riviste > Minerva Anestesiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Anestesiologica 2002 May;68(5) > Minerva Anestesiologica 2002 May;68(5):356-9

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA ANESTESIOLOGICA

Rivista di Anestesia, Rianimazione, Terapia Antalgica e Terapia Intensiva


Official Journal of the Italian Society of Anesthesiology, Analgesia, Resuscitation and Intensive Care
Indexed/Abstracted in: Current Contents/Clinical Medicine, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 2,623


eTOC

 

SUPPORT VENTILATION  SMART 2002 Milano 29-31 maggio 2002FREEfree


Minerva Anestesiologica 2002 May;68(5):356-9

Copyright © 2009 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Il controllo delle infezioni nelle unità di terapia intensiva. Il ruolo del circuito ventilatorio

Hess D.

From the Respiratory Care, Massachusetts General Hospital, Anesthesia, Harvard Medical School Boston, MA


FULL TEXT  


È più probabile che i pazienti sviluppino una “polmonite associata al ventilatore” (VAP) per le secrezioni che superano la cuffia del tubo endotracheale piuttosto che per quello che viene respirato attraverso il tubo endotrachale stesso. Quindi può essere più accurato utilizzare il termine “polmonite associata alle vie aeree” piuttosto che “polmonite associata al ventilatore”. Parecchi studi ora riportano che non c’è alcuna differenza nell’incidenza delle VAP quando i circuiti vengono cambiati solo quando è necessario (al bisogno). Sono inoltre più frequenti le dimostrazioni della non necessità di sostituire ogni giorno gli umidificatori passivi ed i circuiti di aspirazione chiusa.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail