Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Anestesiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Anestesiologica 2001 Maggio;67(5) > Minerva Anestesiologica 2001 Maggio;67(5):407-12

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA ANESTESIOLOGICA

Rivista di Anestesia, Rianimazione, Terapia Antalgica e Terapia Intensiva


Official Journal of the Italian Society of Anesthesiology, Analgesia, Resuscitation and Intensive Care
Indexed/Abstracted in: Current Contents/Clinical Medicine, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 2,036

 

Minerva Anestesiologica 2001 Maggio;67(5):407-12

TERAPIA ANTALGICA 

 ARTICOLI ORIGINALI

Miglioramento dell’analgesia postoperatoria dopo blocco ascellare del plesso brachiale con ropivacaina 0,75%. Valutazione in doppio-cieco dell’aggiunta di clonidina.

Casati A., Magistris L., Beccaria P., Cappelleri G., Aldegheri G., Fanelli G.

University of Milan IRCCS H. San Raffaele Department of Anesthesiology

Obiettivo. L’obiettivo di questo studio prospettico, randomizzato, doppio-cieco è stato quello di valutare gli effetti dell’aggiunta di 1 µg/kg di clonidina a 20 ml di ropivacaina 0,75% per il blocco ascellare del plesso brachiale.
Metodi. Con l’approvazione del Comitato Etico ed il consenso informato del paziente, abbiamo arruolato 30 pazienti ASA physical status I-II, sottoposti a blocco ascellare del plesso brachiale per interventi ortopedici sull’arto superiore. I pazienti sono stati trattati in maniera casuale con 20 ml di ropivacaina 0,75% (gruppo ropivacaina, n = 15) o ropivacaina 0,75% + 1 µg/kg clonidina (gruppo ropivacaina-clonidina, n = 15). I blocchi sono stati eseguiti utilizzando uno stimolatore elettrico con la tecnica delle iniezioni multiple (frequenza di stimolazione: 2 Hz; intensità di stimolazione ridotta fino a ≤0,5 mA dopo ogni singolo twitch; il volume di anestetico equamente diviso tra flessione dell’avambraccio, estensione dell’avambraccio, flessione del polso, adduzione del polso). Un osservatore cieco ha registrato il tempo richiesto per raggiungere un blocco chirurgico [perdita della sensibilità al pinprick test nell’area di innervazione della mano (C6-C8) con contemporanea inabilità a muovere il polso e la mano] e la prima richiesta postoperatoria di analgesici.
Risultati. I due gruppi sono stati sovrapponibili per caratteristiche antropometriche, grado di sedazione, e variabili emodinamiche. II blocco chirurgico è stato raggiunto dopo 15 min (5-36 min) con ropivacaina 0,75% e 20 min (5-30 min) con la miscela ropivacaina-clonidina. II grado di dolore alla prima richiesta di analgesico postoperatorio, ed il consumo totale di analgesici nelle prime 24 ore sono stati sovrapponibili nei due gruppi, mentre la pri-ma richiesta di analgesico 6 avvenuta dopo 13,8 h (25°-75° percentile: 9,1-13 h) nel gruppo ropivacaina e 15,2 h (25°-75° percentile: 10,7-16 h) nel gruppo ropivacaina-clonidina (p = 0,04).
Conclusioni. L’aggiunta di 1 µg/kg di clonidina a 20 ml di ropivacaina 0,75% per il blocco ascellare del plesso brachiale consente un ritardo di 3 h nella prima richiesta di analgesico postoperatorio, senza effetti clinicamente significativi sul grado di sedazione e sull’omeostasi cardiocircolatoria.

lingua: Inglese


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina