Home > Riviste > Minerva Anestesiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Anestesiologica 2001 Aprile;67(4) > Minerva Anestesiologica 2001 Aprile;67(4):284-9

ULTIMO FASCICOLOMINERVA ANESTESIOLOGICA

Rivista di Anestesia, Rianimazione, Terapia Antalgica e Terapia Intensiva


Official Journal of the Italian Society of Anesthesiology, Analgesia, Resuscitation and Intensive Care
Indexed/Abstracted in: Current Contents/Clinical Medicine, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 2,036


eTOC

 

QUALE ''MISSION'' PER LE UNITA' OPERATIVE DI ANESTESIA E RIANIMAZIONE  SMART 2001


Minerva Anestesiologica 2001 Aprile;67(4):284-9

lingua: Inglese

Cost optimisation in anaesthesia

Bauer M., Bach A. *, Martin E. **, Böttiger B. W. **

From the Depart­ment of Anaesthe­sia Uni­ver­sity of ­Kiel, Ger­ma­ny
*Coordinator for Quality Management
**Depart­ment of Anaesthe­sia Uni­ver­sity of Hei­del­berg, Ger­ma­ny


FULL TEXT  ESTRATTI


Con i progressi fatti nell’ambito della medicina e della tecnologia e l’aumento generale della morbilità associato allo sviluppo demografico, i bisogni e conseguentemente i costi della medicina sono aumentati. Le risorse economiche disponibili per l’assistenza medica sono ancora limitati e quindi i fondi disponibili devono essere distribuiti con maggiore efficacia. Le misure di ottimizzazione di costi possono aiutarci a fare un miglior uso delle riserve di redditività negli ospedali.
Gli Autori dimostrano come i costi possono essere ottimizzati nel dipartimento anestesiologico di una clinica. La valutazione farmacoeconomica di nuovi anestetici inalatori dimostra che i costi di strutture in anestesia possono essere fatti in modo più ovvio e come potenziali metodi di risparmio possono essere applicati
Secondo l’analisi di influenza dei costi, i farmaci non sono divisi nelle categorie economico o “costoso” ma piuttosto come costo-effettivo o non costo-effettivo. Selezionando un farmaco costo-effettivo è possibile ridurre le spese in un ospedale. Per esempio, il sevoflurane ad un flusso inferiore a 3 l/min è stato dimostrato essere un anestetico volatile costo-effettivo che, in termini economici, è anche superiore all’anestesia intravenosa con il propofol. In aggiunta a queste misure di riduzione dei costi dei materiali, sono presentati altri esempi di come i costi del personale possono essere ridotti ottimizzando le procedure di lavoro, per esempio un’effettiva coordinazione della sala operatoria, brevi scambi sovrapponendo l’induzione dell’anestesia e l’uso di personale multifunzionale.
Il guadagno in produttività che è un risultato di queste misure può positivamente influire sui profitti e, ottimizzando l’organizzazione delle procedure per abbreviare i tempi di svolgimento della procedura stessa, i costi possono essere ridotti.

inizio pagina