Home > Riviste > Minerva Anestesiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Anestesiologica 2001 April;67(4) > Minerva Anestesiologica 2001 April;67(4):185-9

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA ANESTESIOLOGICA

Rivista di Anestesia, Rianimazione, Terapia Antalgica e Terapia Intensiva


Official Journal of the Italian Society of Anesthesiology, Analgesia, Resuscitation and Intensive Care
Indexed/Abstracted in: Current Contents/Clinical Medicine, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 2,036


eTOC

 

IPOVOLEMIA  SMART 2001


Minerva Anestesiologica 2001 April;67(4):185-9

lingua: Inglese

Recognising hypovolaemia

Webb A. R.

UCL Hos­pi­tals, Lon­don, UK


FULL TEXT  


Nel paziente critico lo stato di shock è una complicanza comune e che richiede un’immediata valutazione clinica. Uno stato di ipovolemia deve essere trattato rapidamente per assicurare il corretto trasporto di ossigeno ai tessuti. L’autore analizza l’approccio diagnostico evidenziando come i segni clinici e il monitoraggio delle pressioni tramite cateterismo cardiaco possano essere fuorvianti. Il “Fluid Challenge” rappresenta una metodica utile per diagnosticare l’ipovolemia, e un approccio per somministrare quantità di liquidi personalizzate sulle esigenze del paziente.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail