Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Anestesiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Anestesiologica 2001 Gennaio-Febbraio;67(1-2) > Minerva Anestesiologica 2001 Gennaio-Febbraio;67(1-2):61-9

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA ANESTESIOLOGICA

Rivista di Anestesia, Rianimazione, Terapia Antalgica e Terapia Intensiva

Official Journal of the Italian Society of Anesthesiology, Analgesia, Resuscitation and Intensive Care
Indexed/Abstracted in: Current Contents/Clinical Medicine, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 2,036

Periodicità: Mensile

ISSN 0375-9393

Online ISSN 1827-1596

 

Minerva Anestesiologica 2001 Gennaio-Febbraio;67(1-2):61-9

RIANIMAZIONE E TERAPIA INTENSIVA 

 ARTICOLI ORIGINALI

Trapianto di polmone singolo (Analisi retrospettiva delle problematiche cardiovascolari intraoperatorie)

Ceriana P., Maurelli M. *, Bianchi T. *, Veronesi R. *, Cortis G. *, Pagnin A. *, Braschi A. *, D’Armini A. **, De Amici D. ***

IRCCS Fondazione S. Maugeri Centro Medico di Pavia Divisione di Pneumologia Riabilitativa IRCCS Policlinico San Matteo - Pavia
*I Servizio e Cattedra di Anestesia e Rianimazione
**Centro Cardiochirurgico «C. Dubost»
***Servizio di Epidemiologia Clinica e Biometria Direzione Scientifica

Obiettivo. Analizzare le problematiche emodinamiche in corso di trapianto di polmone singolo e le metodiche utilizzate per il loro trattamento.
Metodi. Disegno sperimentale: studio clinico retrospettivo. Ambiente: istituto di ricovero e cura a carattere scientifico. Ospedale generale regionale universitario. Pazienti: pazienti affetti da patologie polmonari terminali sia di tipo parenchimale che vascolare, sottoposti a trapianto di polmone singolo. Interventi: rilevazioni degli episodi di insufficienza cardiocircolatoria e loro trattamento con supporti farmacologici o con circolazione extracorporea. Modificazioni intercorse negli anni a carico delle associazioni farmacologiche impiegate. Valutazione dell’impatto della circolazione extracorporea sul decorso postoperatorio, in particolare a carico della durata di ventilazione e di degenza in terapia intensiva postoperatoria.
Risultati. Sono stati eseguiti 69 trapianti di polmone singolo in 9 anni. Nel 50% dei casi è stato necessario un supporto inotropo farmacologico; nel corso degli anni si è passati dalla associazione dobutamina/nitroprussiato a quella noradrenalina/ossido nitrico per il trattamento dell’insufficienza ventricolare destra. In 20 casi è stato necessario ricorrere alla circolazione extracorporea e questo ha comportato un significativo allungamento della durata di ventilazione e di degenza in terapia intensiva postoperatoria.
Conclusioni. Le problematiche emodinamiche in corso di trapianto di polmone singolo sono molteplici e complesse e configurano, nella maggioranza dei casi, un quadro più o meno grave di scompenso ventricolare destro che può richiedere a volte anche un supporto circolatorio meccanico. L’introduzione dell’ossido nitrico ha contribuito ad ottimizzare l’assetto emodinamico dei pazienti, consentendo di ridurre, negli ultimi anni, l’utilizzo di farmaci inotropi e della circolazione extracorporea.

lingua: Italiano


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina