Home > Riviste > Minerva Anestesiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Anestesiologica 1999 Dicembre;65(12) > Minerva Anestesiologica 1999 Dicembre;65(12):879-84

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA ANESTESIOLOGICA

Rivista di Anestesia, Rianimazione, Terapia Antalgica e Terapia Intensiva


Official Journal of the Italian Society of Anesthesiology, Analgesia, Resuscitation and Intensive Care
Indexed/Abstracted in: Current Contents/Clinical Medicine, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 2,036


eTOC

 

CASI CLINICI  


Minerva Anestesiologica 1999 Dicembre;65(12):879-84

lingua: Italiano

Rabdomiolisi da malposizionamento intraoperatorio. Aspetti clinici e medicolegali

Ronchi E. 1, Macrì L. 1, Schillaci D. R. 1, Tommasino C. 2

1 Università degli Studi - Milano, Istituto di Medicina Legale e delle Assicurazioni;
2 IRCCS H San Raffaele, Milano, Cattedra di Anestesia e Rianimazione


FULL TEXT  


Viene riportato un caso di rabdomiolisi surale giunto alla osservazione documentale degli Autori per la verifica degli eventuali profili di responsabilità sanitaria. Nel caso riportato, la rabdomiolisi localizzata alle sole gambe (sindrome compartimentale surale bilaterale) in un soggetto giovane con masse surali ben sviluppate, è stata verosimilmente favorita dalla lunghezza dell’intervento chirurgico eseguito in ipotensione, controllata, e quasi sicuramente dalla contenzione delle gambe non eccessivamente protette.
Dal punto di vista medicolegale emerge l’importanza di una corretta applicazione delle opportune misure di prevenzione delle complicanze da postura, e dal punto di vista della responsabilità professionale, nella maggior parte dei casi, è l’anestesista il medico dell’équipe operatoria ritenuto responsabile delle complicanze da malposizionamento operatorio.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail