Home > Riviste > Minerva Anestesiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Anestesiologica 1999 December;65(12) > Minerva Anestesiologica 1999 December;65(12):849-58

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA ANESTESIOLOGICA

Rivista di Anestesia, Rianimazione, Terapia Antalgica e Terapia Intensiva


Official Journal of the Italian Society of Anesthesiology, Analgesia, Resuscitation and Intensive Care
Indexed/Abstracted in: Current Contents/Clinical Medicine, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 2,036


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  ANESTESIA


Minerva Anestesiologica 1999 December;65(12):849-58

lingua: Italiano

Target controlled infusion (TCI): applicazione del programma «Visual TCI» all’anestesia ed alla sedazione col propofol

Cavaliere F., Pennisi M. A., Meo F., De Cosmo G., La Mura F., Proietti R.

Università Cattolica del Sacro Cuore - Roma, Istituto di Anestesiologia e Rianimazione


FULL TEXT  


Obiettivo. Nella tecnica della TCI (Target Controlled Infusion) un computer regola la velocità d’infusione di un farmaco in base alla concentrazione plasmatica desiderata e ad un modello farmacocinetico. In questo studio è stato elaborato un programma per TCI, che è stato quindi applicato all’infusione di propofol a scopo sedativo ed anestetico.
Materiali. Il programma Visual TCI, redatto in Visual Basic 3, è stato elaborato in due versioni. La prima fornisce ad intervalli regolari la velocità a cui impostare la pompa d’infusione; la seconda prevede l’interfacciamento diretto del computer con una pompa siringa. In entrambi i casi l’anestesista imposta la concentrazione plasmatica desiderata e può leggere in ogni momento il contenuto del farmaco nei tre compartimenti ed il tempo di risveglio previsto. Disegno sperimentale: studio prospettico preliminare. Ambiente: reparti operatori e Centro di Rianimazione di un Policlinico Universitario. Pazienti: 6 pazienti sottoposti ad anestesia totalmente endovenosa con infusione di propofol e boli di fentanyl per interventi di chirurgia addominale; 6 pazienti ricoverati in un Centro di Rianimazione e sottoposti a sedazione per 4 ore con infusione di propofol. Interventi: controllo della velocità d’infusione col programma Visual TCI, nella prima versione in 3 pazienti di ciascun gruppo, nella seconda versione nei restanti tre. Rilevamenti: numero degli episodi ipo- ed ipertensivi. Dosaggio della concentrazione plasmatica del propofol in tre tempi prestabiliti e confronto con i valori stimati dal computer.
Risultati. Non è stato rilevato alcun episodio ipo- od ipertensivo. La media e la deviazione standard della differenza tra valori misurati e stimati espressa in percentuale del valore stimato è risultata 27,4±17,9%.
Conclusioni. Il programma è risultato semplice da utilizzare, non ha causato alcun inconveniente ed ha assicurato una notevole stabilità cardiocircolatoria. L’errore percentuale dei valori stimati rispetto a quelli misurati ha soddisfatto i criteri di accettabilità riportati in letteratura. Il programma può essere applicato a farmaci diversi dal propofol, con modelli farmacocinetici bi- o tricompartimentali, e permette di selezionare il modello più adatto alle caratteristiche del paziente.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail