Home > Riviste > Minerva Anestesiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Anestesiologica 1999 December;65(12) > Minerva Anestesiologica 1999 December;65(12):843-7

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA ANESTESIOLOGICA

Rivista di Anestesia, Rianimazione, Terapia Antalgica e Terapia Intensiva


Official Journal of the Italian Society of Anesthesiology, Analgesia, Resuscitation and Intensive Care
Indexed/Abstracted in: Current Contents/Clinical Medicine, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 2,623


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  ANESTESIAFREEfree


Minerva Anestesiologica 1999 December;65(12):843-7

Copyright © 2000 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Utilizzazione del fibroscopio bronchiale nelle intubazioni difficili in chirurgia maxillofacciale

Moschini V. 1, Rossi D. 1, Derada Troletti G. 2, Rossi R. 1

1 Azienda Ospedaliera, Istituti Clinici di Perfezionamento - Milano, Servizio di Anestesia e Rianimazione; 2 Azienda Ospedaliera, Istituti Clinici di Perfezionamento - Milano, Divisione di Chirurgia Maxillofacciale


FULL TEXT  


Obiettivo. Valutazione delle difficoltà e delle modalità di intubazione in chirurgia maxillo facciale.
Metodi. Disegno sperimentale: studio retrospettivo. Ambiente: sala operatoria di chirurgia maxillo facciale. 2152 pazienti sottoposti ad intervento di elezione di chirurgia maxillo-facciale in un periodo di 5 anni, dal 1994 al 1998. Vengono analizzate le indicazioni e la modalità alternativa di intubazione tracheale mediante broncoscopio a fibre ottiche in 8 pazienti (0,37%), con intubazione preoperatoriamente prevista difficoltosa per anchilosi temporomandibolare (3 pazienti), malformazioni craniofacciali (2 pazienti), fratture instabili del rachide cervicale (2 pazienti), esiti retraenti di ustioni (1 paziente). Il fibroscopio è stato utilizzato per via nasotracheale in anestesia topica nasale e laringea associata a sedazione con benzodiazepine, allo scopo di mantenere una respirazione spontanea durante la manovra. Il corretto posizionamento del tubo tracheale è stato controllato direttamente con il fibroscopio, mediante visualizzazione della carena.
Risultati. In 7 casi l’intubazione è stata effettuata facilmente e senza complicazioni in un tempo inferiore a 20 minuti. In un paziente il tempo necessario è stato di 35 minuti, a causa di cospicua epistassi che ha reso necessario il cambio di narice.
Conclusioni. Tra i metodi alternativi di intubazione tracheale di elezione, nei casi di intubazione prevista difficile o impossibile con i metodi tradizionali, l’impiego del fibroscopio bronchiale appare come il più sicuro e facile da usare, per quanto non il più economico.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail