Home > Riviste > Minerva Anestesiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Anestesiologica 1999 December;65(12) > Minerva Anestesiologica 1999 December;65(12):837-41

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA ANESTESIOLOGICA

Rivista di Anestesia, Rianimazione, Terapia Antalgica e Terapia Intensiva


Official Journal of the Italian Society of Anesthesiology, Analgesia, Resuscitation and Intensive Care
Indexed/Abstracted in: Current Contents/Clinical Medicine, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 2,036


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  ANESTESIA


Minerva Anestesiologica 1999 December;65(12):837-41

lingua: Italiano

La maschera laringea in alternativa alla maschera facciale nel neonato

Orfei P., Bigetti E., Patrizio A. P., De Chiara A., Sabani A., Pinto G.

Università degli Studi di Roma «La Sapienza» - Roma, Istituto di Anestesia e Rianimazione


FULL TEXT  


Obiettivo. Scopo di questo studio è di verificare in un gruppo di neonati la possibilità di utilizzare la maschera laringea come alternativa alla maschera facciale (MF), già nella fase di induzione all’anestesia generale. Questa è stata condotta, in tutti i neonati, con vapori alogenati in N2O/O2 al 50%, utilizzando come protesi ventilatoria esclusivamente la ML, previa anestesia topica del faringe.
Metodi. Disegno sperimentale: indagine prospettica. Ambiente: l’indagine è stata condotta presso il reparto operatorio della Clinica Pediatrica dell’Università di Roma «La Sapienza». Pazienti: sono stati ammessi allo studio 80 neonati di età media di 14,8±2,4 giorni e del peso corporeo medio di 2880±110 g. Interventi: i neonati sono stati sottoposti ad intervento per riparazioni di malformazioni congenite non gravi e compatibili con la vita, indagini diagnostiche e posizionamento di catetere venoso centrale. Rilevamenti: sono stati valutati frequenza cardiaca, pressione arteriosa sistemica non invasiva mediante cardiomonitor Hewlett Packard 78352A, saturazione di O2 medianter saturimetro Nellcor N 3000, tempo di induzione dell’anestesia e frequenza respiratoria mediante osservazione clinica.
Risultati. I parametri emodinamici FC, PAS, hanno subìto un lieve incremento al momento del posizionamento della ML; la saturazione di O2 non è mai scesa al disotto del 94% e la frequenza respiratoria si è mantenuta costante durante tutta la nostra osservazione. Il rilasciamento muscolare come indice di adeguato grado di anestesia è sopraggiunto dopo 33,5±1,5 secondi dal posizionamento della ML.
Conclusioni. Alla luce dei risultati ottenuti, possiamo suggerire l’uso della ML come alternativa unica alla MF per l’assistenza respiratoria durante la fase di induzione dell’anestesia con alogenati nel neonato.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail