Home > Riviste > Minerva Anestesiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Anestesiologica 1999 Settembre;65(9) > Minerva Anestesiologica 1999 Settembre;65(9):631-6

ULTIMO FASCICOLOMINERVA ANESTESIOLOGICA

Rivista di Anestesia, Rianimazione, Terapia Antalgica e Terapia Intensiva


Official Journal of the Italian Society of Anesthesiology, Analgesia, Resuscitation and Intensive Care
Indexed/Abstracted in: Current Contents/Clinical Medicine, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 2,036


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  RIANIMAZIONE E TERAPIA INTENSIVA


Minerva Anestesiologica 1999 Settembre;65(9):631-6

lingua: Italiano

Infezioni invasive gravi da streptococco β emolitico di gruppo A. A proposito di 3 casi di shock tossiemico osservati in rianimazione

Emmi V., Brancaglione A., Capra Marzani F., Guzzardi A., Braschi A.

IRCCS Policlinico San Matteo - Pavia, Servizio di Anestesia e Rianimazione


FULL TEXT  ESTRATTI


Gli Streptococchi β emolitici di gruppo A (SGA) possono essere responsabili di numerose differenti infezioni, alcune delle quali gravi e potenzialmente fatali.
I pazienti affetti da infezioni invasive gravi da SGA possono sviluppare una sindrome caratterizzata da insufficienza circolatoria ed insufficienza multipla d’organo, che va sotto il nome di «Streptococcal Toxic Shock-Like Syndrome» (Strep-TSLS). Tali alterazioni si manifestano precocemente nel corso della Strep-TSLS e la rendono differente da altri tipi di infezioni da SGA.
Descriviamo tre casi di pazienti che hanno presentato questa sindrome in un periodo di 16 mesi nella nostra Terapia Intensiva polivalente di 10 letti. Lo shock tossiemico da streptococco piogeno che abbiamo osservato è stato di origine nosocomiale nel primo caso e dovuto ad infezione di ferita post-sternotomica, nel secondo paziente è stato originato da un’erisipela, mentre si è associato a sepsi puerperale nel terzo caso. Nella nostra piccola serie i siti di infezione streptococcica associata alla sindrome sono risultati essere primitivamente nei tessuti e molli e nella cute. Un paziente è deceduto precocemente dopo l’ingresso in Terapia Intensiva, mentre gli altri due sono stati dimessi dopo appropriato trattamento di supporto ed antibiotico, anche se in un caso la diagnosi precoce e lo sbrigliamento chirurgico radicale possono essere stati decisivi. Tutti e tre i casi corrispondevano alla definizione di «caso certo di Strep-TSLS», i cui criteri sono stati recentemente rivisti.

inizio pagina