Home > Riviste > Minerva Anestesiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Anestesiologica 1999 Settembre;65(9) > Minerva Anestesiologica 1999 Settembre;65(9):625-30

ULTIMO FASCICOLOMINERVA ANESTESIOLOGICA

Rivista di Anestesia, Rianimazione, Terapia Antalgica e Terapia Intensiva


Official Journal of the Italian Society of Anesthesiology, Analgesia, Resuscitation and Intensive Care
Indexed/Abstracted in: Current Contents/Clinical Medicine, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 2,036

 

ARTICOLI ORIGINALI  ANESTESIA


Minerva Anestesiologica 1999 Settembre;65(9):625-30

lingua: Italiano

Influenza sulla frequenza di allattamento al seno delle tecniche di anestesia regionale nel parto cesareo e nel parto per via vaginale

Albani A. 1, Addamo P. 1, Renghi A. 1, Voltolin G. 2, Peano L. 3, Ivani G. 4

1 Ospedale Generale della Valle d’Aosta - Aosta, UO di Anestesia e Terapia Intensiva;
2 Unità Dipartimentale di Neuropsichiatria Infantile, Ospedale Regina Margherita - Torino, Dipartimento Materno-Infantile;
3 UO di Pediatria e Neonatologia, Ospedale Regina Margherita - Torino, Dipartimento Materno-Infantile;
4 UO di Anestesia e Rianimazione, Ospedale Regina Margherita - Torino, Dipartimento Materno-Infantile


FULL TEXT  ESTRATTI


Obiettivo. Valutare l’influenza delle tecniche di anestesia e analgesia locoregionale sull’allattamento materno dopo parto cesareo e parto vaginale.
Metodi. Disegno: studio prospettico di popolazione. Sede: Dipartimento Materno-Infantile dell’Ospedale Regionale della Valle d’Aosta. Criterio di ammissione: tutti i neonati della Valle d’Aosta nati nel triennio 1993-1995. Rilevamenti: modalità di allattamento alla dimissione, modalità di anestesia/analgesia, raccolta delle variabili socio-demografiche e pediatriche per ogni neonato.
Risultati. Sono stati esaminati 2725 records, di cui ammessi all’analisi statistica 1920 parti vaginali e 355 parti cesarei. L’analisi del χ2 ha evidenziato un incremento significativo dell’allattamento materno dopo parto cesareo condotto con anestesia loco-regionale (spinale o peridurale) rispetto al cesareo condotto in anestesia generale: 95% vs 85,5%, p=0,002.
Non sono emerse differenze significative nell’allattamento materno dal confronto tra parto vaginale con analgesia peridurale e parto vaginale senza analgesia: 96,5% vs 97,8%.
La regressione logistica ha confermato l’importanza della tecnica di anestesia locoregionale, associata ad altre variabili inserite nel modello, nel favorire l’allattamento materno.
Conclusioni. La tecnica di anestesia locoregionale sembra favorire la possibilità di allattamento materno, presumibilmente grazie ad un più precoce contatto materno-neonatale rispetto all’anestesia generale. L’analgesia peridurale per il parto vaginale non sembra avere effetti negativi sull’allattamento materno e sull’iniziale rapporto materno-neonatale.

inizio pagina