Home > Riviste > Minerva Anestesiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Anestesiologica 1999 March;65(3) > Minerva Anestesiologica 1999 March;65(3):95-100

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA ANESTESIOLOGICA

Rivista di Anestesia, Rianimazione, Terapia Antalgica e Terapia Intensiva


Official Journal of the Italian Society of Anesthesiology, Analgesia, Resuscitation and Intensive Care
Indexed/Abstracted in: Current Contents/Clinical Medicine, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 2,036


eTOC

 

REVIEWS  ANESTESIA


Minerva Anestesiologica 1999 March;65(3):95-100

lingua: Italiano

Controllo di qualità in anestesia. Una nuova frontiera

Varrassi G., Mariangeli F., Facchetti G.

Università degli Studi - L’Aquila, Cattedra di Anestesia e Terapia del Dolore


FULL TEXT  


La necessità di migliorare la qualità dei servizi sanitari ha portato gli americani, ormai da molti anni, ad adottare una «filosofia» aziendale nei loro ospedali, tramite dei sistemi di controllo e miglioramento di qualità. L’introduzione in Italia del concetto di azienda legato alla salute pubblica è cosa recente, mentre rimane ancora misconosciuto il concetto di «quality assurance». I servizi di anestesia hanno un ruolo centrale nell’ingranaggio produttivo aziendale dei DRG e, pertanto, necessitano di un sistema informatizzato, che garantisca una corretta valutazione dei risultati, un’analisi dell’efficacia ed una garanzia di qualità. Si può sviluppare e realizzare un sistema di controllo e miglioramento di qualità in anestesia seguendo alcune semplici linee guida: identificare degli indicatori, sensibilizzare il personale alla cultura del miglioramento, adottare un database computerizzato, verificare ed elaborare i dati, correggere i difetti, verificare le modifiche apportate al sistema.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail