Home > Riviste > Minerva Anestesiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Anestesiologica 1998 June;64(6) > Minerva Anestesiologica 1998 June;64(6):289-96

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA ANESTESIOLOGICA

Rivista di Anestesia, Rianimazione, Terapia Antalgica e Terapia Intensiva


Official Journal of the Italian Society of Anesthesiology, Analgesia, Resuscitation and Intensive Care
Indexed/Abstracted in: Current Contents/Clinical Medicine, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 2,036


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  TERAPIA ANTALGICA


Minerva Anestesiologica 1998 June;64(6):289-96

lingua: Italiano

Effetti di una dose di clonidina epidurale associata a morfina intratecale sull’analgesia postoperatoria

Massone M. L. 1, Lampugnani E. 1, Calevo M. G. 2, Gandolfo A. 1, Montobbio G. 1, Fossa S. 1

1 Istituto G. Gaslini, Genova, Servizio di Anestesia e Rianimazione;
2 Istituto G. Gaslini, Genova, Direzione Scientifica


FULL TEXT  


Obiettivo. Valutare l’efficacia di un bolo singolo di clonidina (C) epidurale (ED) associata a morfina (M) intratecale sull’analgesia postoperatoria dopo taglio cesareo (TC).
Disegno sperimentale. Studio prospettico randomizzato in doppio cieco.
Ambiente. Dipartimento di Ostetricia.
Pazienti. Quaranta pazienti ASA 1-2 sottoposte a TC in anestesia combinata spinale-epidurale (CSE).
Interventi. È stato utilizzato un set per CSE del tipo «needle through needle». Il blocco intratecale è stato indotto con bupivacaina (B) isobarica 0,5% ml 2,7-3 e 250 μg di M. Dopo test ED con B 0,5%, attraverso il catetere ED è stato iniettato un bolo singolo di C 150 μg in SF 10 ml (gruppo C, n 20) o SF 10 ml come placebo (gruppo P, n 20).
Metodi. L’osservazione per 36 ore ha valutato analgesia (VAS fino alla prima dose di analgesico supplementare, quantità totale di analgesico e tempo della prima somministrazione) ed effetti collaterali (variazioni di pressione arteriosa e frequenza cardiaca, blocco motorio, sedazione, nausea, vomito, prurito, depressione respiratoria). I gruppi sono stati confrontati statisticamente.
Risultati. Nel gruppo C abbiamo riscontrato minori richieste di analgesico (significativamente tra 12a e 18a ora) e ritardo significativo della prima richiesta (22,5±4,1 ore). Il VAS ha mostrato una tendenza significativa a variazioni di segno opposto (verso il basso nel gruppo C, verso l’alto nel gruppo P) a 1, 2 e 12 ore. Nel gruppo C abbiamo osservato pressione arteriosa sistolica più bassa a 1 e 4 ore, blocco motorio più intenso a 2 e 4 ore e leggera sedazione.
Conclusioni. Un bolo ED singolo di 150 μg di C dopo TC aumenta e prolunga significativamente l’effetto analgesico di 250 μg di M intratecale senza effetti collaterali importanti.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail