Home > Riviste > Minerva Anestesiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Anestesiologica 1998 June;64(6) > Minerva Anestesiologica 1998 June;64(6):267-70

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA ANESTESIOLOGICA

Rivista di Anestesia, Rianimazione, Terapia Antalgica e Terapia Intensiva


Official Journal of the Italian Society of Anesthesiology, Analgesia, Resuscitation and Intensive Care
Indexed/Abstracted in: Current Contents/Clinical Medicine, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 2,623


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  ANESTESIAFREEfree


Minerva Anestesiologica 1998 June;64(6):267-70

Copyright © 1998 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Neuroleptoanalgesia in pazienti sottoposti a radiofrequenza percutanea ecoguidata per neoplasie epatiche primitive o secondarie, singole o multiple

Crespi G. 1, Ruffa D. 1, Farioli S. 1, Centemeri M. D. 1, Servadio G. 1, Foglia E. 1, Chiarello E. 1, Solbiati L. 2, Ierace T. 2, Dellanoce M. 2

1 ASL N. 3 - Busto Arsizio (Varese), U O Anestesia e Rianimazione; 2 ASL N. 3 - Busto Arsizio (Varese), U O Radiologia


FULL TEXT  


Obiettivo. L’utilizzo della radiofrequenza percutanea ecoguidata rappresenta una recente metodica nel trattamento non chirurgico di alcune lesioni neoplastiche epatiche. Obiettivo del nostro studio è stato quello di dimostrare come l’impiego di un’analgesia senza narcosi renda possibile l’esecuzione di tale trattamento che risulta infatti doloroso e mal tollerato dal paziente.
Metodi. Cinquantun pazienti sono stati sottoposti ad un totale di 126 sedute del trattamento: i primi 17 pazienti sono stati trattati con tecnica mono- o multipolare con impiego di elettrodi non raffreddati, i restanti 34 pazienti sono invece stati trattati con elettrodi a doppio lume di perfusione con possibilità di raffreddamento della punta. Abbiamo utilizzato diidrobenzoperidolo e fentanyl il cui dosaggio medio per seduta di fentanyl è stato per i primi 17 pazienti di 209 μg, per gli altri 34 pazienti di 109 μg.
Risultati. Attraverso il VAS abbiamo evidenziato al termine delle sedute assenza di dolore in 42 pazienti e dolore moderato in 9 pazienti; un’ora dopo il termine del trattamento assenza di dolore o dolore lieve in 49 pazienti e in 2 pazienti dolore moderato che ha richiesto l’impiego di FANS per via sistemica. Alla dimissione tutti i pazienti hanno riferito assenza di dolore o dolore lievissimo. L’osservazione intraospedaliera di almeno 5 ore, è stata ridotta a 3 alla modifica della tecnica. Quattro pazienti hanno presentato nausea ed 1 di questi vomito. Non complicanze cardiorespiratorie alla metodica né sequele neurologiche.
Conclusioni. L’uso della neuroleptoanalgesia ha consentito di portare a termine la procedura con buon gradimento per il paziente.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail