Home > Riviste > Minerva Anestesiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Anestesiologica 1998 January-February;64(1-2) > Minerva Anestesiologica 1998 January-February;64(1-2):35-43

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA ANESTESIOLOGICA

Rivista di Anestesia, Rianimazione, Terapia Antalgica e Terapia Intensiva


Official Journal of the Italian Society of Anesthesiology, Analgesia, Resuscitation and Intensive Care
Indexed/Abstracted in: Current Contents/Clinical Medicine, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 2,036


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Anestesiologica 1998 January-February;64(1-2):35-43

Copyright © 1998 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Terapia del dolore articolare e periarticolare del ginocchio con anestetici locali (neuralterapia sec. Huneke). Risultati a breve e a lunga distanza

Barbagli P., Bollettin R.

Ambulatorio di Terapia Antalgica, Riva del Garda (Trento)


FULL TEXT  


Obiettivo. Valutazione dei risultati sul dolore articolare e periarticolare del ginocchio, mediante una riflessoterapia con anestetici locali denominata anche neuralterapia.
Disegno sperimentale. Studio retrospettivo osservazionale con follow-up di 3 anni.
Ambiente. Centro Ambulatoriale di Terapia Antal-gica.
Pazienti. Tutti i pazienti (N=115) con dolore al ginocchio trattati con la metodica in oggetto dal 1982 al 30-8-1996. I pazienti ritirati sono stati 2, e nei restanti 113 l’età media è stata di 68±15,2 anni.
Interventi. La riflessoterapia impiegata, denominata anche neuralterapia secondo Huneke, utilizza anestetici locali (prevalentemente lidocaina) a concentrazione 0,5-1% ed in piccole quantità (0,5-1 cc per punto) nei punti tender/trigger e/o di agopuntura, nonché in strutture anatomiche come articolazioni, plessi nervosi e vasi arteriosi o venosi. Il numero medio di sedute è stato di 7,03±3,3.
Rilevamenti. I risultati sono valutati in termini di miglioramento percentuale soggettivo da parte del paziente, al termine della terapia e ai follow-up successivi, e suddivisi in 5 gruppi (risultato nessuno, discreto, buono, molto buono, ottimo).
Risultati. Al termine della terapia il totale dei casi migliorati è stato del 91,2%, dell’83,7% dopo 1 mese, del 64,6% dopo 3 mesi, del 41,3% dopo 6 mesi, del 22,5% dopo 1 anno, del 12,1% dopo 2 anni e del 7,9% dopo 3 anni.
Conclusioni. In attesa di studi prospettici, randomizzati e in doppio cieco, i risultati ottenuti suggeriscono una buona efficacia antalgica della metodica proposta nelle patologie dolorose del ginocchio.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail