Ricerca avanzata

Home > Riviste > MR Giornale Italiano di Medicina Riabilitativa > Fascicoli precedenti > MR Giornale Italiano di Medicina Riabilitativa 2014 Dicembre;28(3) > MR Giornale Italiano di Medicina Riabilitativa 2014 Dicembre;28(3):79-83

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI

ULTIMO FASCICOLOMR GIORNALE ITALIANO DI MEDICINA RIABILITATIVA

Rivista di Formazione, Informazione, Aggiornamento Professionale della SIMFER

 

MR Giornale Italiano di Medicina Riabilitativa 2014 Dicembre;28(3):79-83

REVISIONI E PERCORSI DI CURA 

Il trattamento fisioterapico nella distrofia miotonica: revisione sistematica della letteratura

Corrado B., Ciardi G.

Dipartimento di Sanità Pubblica, Università degli Studi di Napoli “Federico II”, Napoli, Italia

Il termine distrofia miotonica (DM) indica un gruppo di patologie di origine genetica, che si caratterizzano per la presenza di distrofia con fenomeno miotonico (impossibilità di rilasciare il muscolo dopo contrazione), difetti di conduzione cardiaca, cataratte iridescenti posteriori, coinvolgimento cerebrale e disordini endocrini. La letteratura scientifica riporta diverse metodologie di trattamento riabilitativo della DM, ma non esiste un protocollo definito di lavoro per questi pazienti. Obiettivi del presente studio: valutare le migliori evidenze ad oggi disponibili sul trattamento fisioterapico della DM; verificare la possibilità di costituire un protocollo generale per il management riabilitativo di tale disturbo. È stata condotta una ricerca bibliografica inerente il trattamento riabilitativo nella distrofia miotonica nei seguenti database: PUBMED, PEDRO, MEDLINE, EDS BASE INDEX. Criteri di inclusione: studi randomizzati controllati e randomizzati non controllati che riguardassero un campione complessivo di almeno 10 soggetti; report, ove possibile, dei risultati di mediolungo periodo ottenuti. Undici studi, di cui 9 randomized control trial (RCT) e 2 studi non controllati hanno soddisfatto i criteri di inclusione. I dati raccolti suggeriscono che: vi è limitata evidenza dell’uso di protocolli fisioterapici per la mano nei pazienti con DM; non si può esprimere giudizio di efficacia per la fisioterapia respiratoria; l’attività fisica risulta ininfluente sulla patologia. Studi successivi sono necessari per chiarire ulteriormente l’utilità degli strumenti terapeutici nella cura della DM, al fine di poter meglio investire le risorse economiche ed umane dedicate alla cura del disturbo.

lingua: Italiano


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina