Home > Riviste > MR Giornale Italiano di Medicina Riabilitativa > Fascicoli precedenti > MR Giornale Italiano di Medicina Riabilitativa 2011 April;25(2/3) > MR Giornale Italiano di Medicina Riabilitativa 2011 April;25(2/3):125-8

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MR GIORNALE ITALIANO DI MEDICINA RIABILITATIVA

Rivista di Formazione, Informazione, Aggiornamento Professionale della SIMFER

 

  INTERVENTO PRECOCE NEL BAMBINO PREMATURO


MR Giornale Italiano di Medicina Riabilitativa 2011 April;25(2/3):125-8

lingua: Italiano

Intervento precoce nel bambino prematuro: esperienza in un servizio territoriale di riabilitazione infantile

Rubini G. 1, Villa C. 1, Menegus T. 1, Zuanazzi L. 1, Girardi P. 2

1 Dipartimento Riabilitativo, ULSS20 Verona, Verona, Italia
2 Sezione di Epidemiologia e Statistica Medica, Università di Verona, Verona, Italia


FULL TEXT  


Questo lavoro valuta le prime abilità comunicativo-linguistiche in un gruppo di 34 bambini nati pretermine, 22 maschi e 12 femmine, sia sani che con sospetto di danno neurologico, selezionati secondo l’età gestazionale pari o inferiore a 37 settimane, con peso alla nascita pari o inferiore ai 2500 g. I bambini sono stati valutati sotto il profilo neuromotorio, cognitivo, affettivo-relazionale e comunicativo-linguistico. Per quest’ultimo aspetto è stato utilizzato il Questionario Italiano “ Il Primo Vocabolario del Bambino” (PVB), nella forma “Gesti e Parole”, all’età cronologica di 10, 15, 24 mesi. Dall’analisi dei risultati si evidenzia uno sviluppo comunicativo-linguistico caratterizzato da cadute statisticamente significative in tutti gli ambiti indagati. Solo nella caratteristica Comprensione Globale valutata a 15 mesi non c’è differenza tra il campione dei prematuri e quello normativo del PVB; nel sottogruppo dei bambini prematuri con danno neurologico questa competenza rientra invece nei valori di normalità all’età di 24 mesi. In un’ottica di prevenzione e diagnosi precoce delle difficoltà di linguaggio nel bambino pretermine,ì dalla nostra esperienza, appare indicato effettuare una prima valutazione delle competenze comunicativo-linguistiche a 10 mesi di età cronologica.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail