Ricerca avanzata

Home > Riviste > MR Giornale Italiano di Medicina Riabilitativa > Fascicoli precedenti > MR Giornale Italiano di Medicina Riabilitativa 2011 Aprile;25(2/3) > MR Giornale Italiano di Medicina Riabilitativa 2011 Aprile;25(2/3):96-9

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI

ULTIMO FASCICOLOMR GIORNALE ITALIANO DI MEDICINA RIABILITATIVA

Rivista di Formazione, Informazione, Aggiornamento Professionale della SIMFER

Periodicità: Trimestrale

ISSN 1827-1995

Online ISSN 1827-1871

 

MR Giornale Italiano di Medicina Riabilitativa 2011 Aprile;25(2/3):96-9

 ARTICOLI ORIGINALI

Il programma fisioterapico post-tossina: fattibilità di un protocollo di trattamento intensivo

Maoret A. R. 1, Filippi M. 1, Di Pietro R. 2, Sicola E. 2

1 Unità di Riabilitazione Pediatrica, Ospedale S. Maria Nuova, Reggio Emilia, Italia
2 Istituto Scientifico Stella Maris, Pisa, Italia

Al fine di ottimizzare l’effetto del trattamento farmacologico con tossina botulinica all’arto superiore del bambino con emiplegia infantile è necessario associare un adeguato trattamento fisioterapico. Nello studio analizzato viene proposto un protocollo di trattamento intensivo, combinato fisioterapico ortesico, individualizzato, in relazione all’espressività del difetto, all’architettura della funzione, ma anche alla presenza ed influenza delle componenti bottom up, all’entità del disturbo sensitivo e percettivo, alla rappresentazione, all’età, genere e personalità del bambino/a, ragazzo/a sottoposti al trattamento farmacologico. Il programma fisioterapico condotto per 24 settimane nei centri riabilitativi di diverse località italiane differenziava una prima fase “muscolare”, orientata alla correzione della performance, compatibilmente con la modificabilità distrettuale ipotizzata ed una seconda fase “funzionale” che privilegiava invece l’utilizzo del “gesto modificato appreso” in attività prassiche bimanuali. L’applicazione del protocollo, che ha permesso il confronto continuo fra “professionisti esperti”, promotori dello studio e professionisti dei centri riabilitativi distrettuali, ha incontrato il consenso dei bambini e ragazzi coinvolti nello studio e delle loro famiglie per le significative ricadute nelle attività; della vita quotidiana.

lingua: Italiano


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina