Home > Riviste > MR Giornale Italiano di Medicina Riabilitativa > Fascicoli precedenti > MR Giornale Italiano di Medicina Riabilitativa 2008 Settembre;22(3) > MR Giornale Italiano di Medicina Riabilitativa 2008 Settembre;22(3):255-63

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MR GIORNALE ITALIANO DI MEDICINA RIABILITATIVA

Rivista di Formazione, Informazione, Aggiornamento Professionale della SIMFER

 

EDEMA IN MEDICINA RIABILITATIVA  


MR Giornale Italiano di Medicina Riabilitativa 2008 Settembre;22(3):255-63

lingua: Italiano

L’autotrattamento del linfedema post-mastectomia: partecipazione attiva della paziente come supporto al trattamento classico

Coppadoro F.

S. C. Medicina Riabilitativa Azienda Ospedaliera Fatebenefratelli e Oftalmico, Milano, Italia


FULL TEXT  


L’insorgenza del linfedema all’arto superiore rappresenta ancora oggi una delle complicanze più temute dopo intervento per carcinoma mammario con asportazione dei linfonodi. La paziente in cui si manifesta il linfedema è spesso ancora in età lavorativa, con un ruolo importante nella famiglia e nella società e in molti casi dimostra il desiderio di partecipare in modo attivo nella gestione della propria disabilità. I tempi d’attesa lunghi tra un ciclo di trattamento del linfedema e quello successivo, la possibilità di “mantenere” i risultati raggiunti alla fine di un ciclo di trattamento tradizionale e il desiderio delle pazienti, soprattutto se giovani e motivate, di essere parte attiva nel gestire la propria patologia hanno fatto pensare alla possibilità di integrare (ma non sostituire) il trattamento combinato classico per il linfedema con alcune tecniche di autolinfodrenaggio e di autobendaggio, e con esercizi respiratori e di mobilizzazione sotto bendaggio, che vengono acquisiti sotto la guida di personale tecnico da alcune pazienti particolarmente motivate e selezionate dal medico fisiatra.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail