Home > Riviste > MR Giornale Italiano di Medicina Riabilitativa > Fascicoli precedenti > MR Giornale Italiano di Medicina Riabilitativa 2007 December;21(4) > MR Giornale Italiano di Medicina Riabilitativa 2007 December;21(4):293-7

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MR GIORNALE ITALIANO DI MEDICINA RIABILITATIVA

Rivista di Formazione, Informazione, Aggiornamento Professionale della SIMFER

 

  Università degli Studi di Bologna 50° Anniversario Scuola di Specializzazione in Medicina Fisica e Riabilitativa 1° Congresso Nazionale Specializzandi in Medicina Fisica e Riabilitativa Bologna, 7 settembre 2007


MR Giornale Italiano di Medicina Riabilitativa 2007 December;21(4):293-7

lingua: Italiano

Trattamento delle patologie dolorose tendinee del gomito mediante terapia con onde d’urto focalizzate (ESWT)

Vulpiani M. C., Gargiulo L., Trischitta D., Ovidi S., Rosati E., Castorina A., Ferretti A.

Scuola di Specializzazione in Medicina Fisica e Riabilitativa Università degli Studi di Roma La Sapienza II Facoltà Medicina e Chirurgia Azienda Ospedaliera Sant’Andrea.
UOS di Medicina Fisica e Riabilitazione, Roma


FULL TEXT  


L’origine eziologia delle patologie tendinee del gomito (epicondilite ed epitrocleite) è spesso multifattoriale, e include lesioni traumatiche, sindromi da sovraccarico, sindromi degenerative, fattori ormonali, età, ecc.
Scopo del nostro studio è stato quello di valutare l’efficacia del trattamento con onde d’urto extracorporee focalizzate (ESWT) nelle patologie tendinee del gomito. Abbiamo condotto uno studio randomizzato con gruppo di controllo in un campione di 50 pazienti (35 uomini e 15 donne con un’età media di 46,3 anni); nove pazienti presentavano concomitante patologia bilaterale o presenza sia di epicondilite che di epitrocleite omolaterale per un totale di 59 tendini trattati.
Il gruppo di controllo era formato da 30 pazienti (18 uomini e 12 donne con un’età media di 44,5 anni), ha eseguito vari altri trattamenti conservativi: 3 pazienti con patologia bilaterale o presenza di epicondilite ed epitrocleite omolaterale per un totale di 59 tendini trattati. Follow up a breve (1-3 mesi) e medio termine (12-24 mesi).
Ogni paziente è stato trattato per circa 3 sedute con una media di 2400 impulsi a 0,164 mJoule/mm2. La valutazione ed il controllo dei risultati è stata effettuata mediante l’utilizzo di test clinici (Thomson, Mill, Cozen, Cozen inverso), di una scala funzionale e della scala soggettiva VAS (Visual Analogical Scale) per il dolore.
I risultati mostrano 27 tendini (45,76%) dei tendini asintomatici; 30 tendini (50,85%) molto migliorati; 1 tendine (1,69%) è risultato solo lievemente migliorato; e in 1 tendine (1,69%) non è stato riscontrato alcun miglioramento. Nessun paziente è peggiorato dopo il trattamento. Nel gruppo controllo solo 1 tendine (3,03%) è risultato asintomatico; 8 tendini (24,25%) molto migliorati; 10 tendini (30,30%) è risultato solo lievemente migliorato; in 12 tendini (36,36%) non è stato riscontrato alcun miglioramento; infine 2 tendini (6,06%) sono peggiorati.
In conclusione la ESWT risulta essere un trattamento sicuro ed efficace per le patologie tendinee del gomito.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail