Ricerca avanzata

Home > Riviste > Medicina dello Sport > Fascicoli precedenti > Medicina dello Sport 2016 Settembre;69(3) > Medicina dello Sport 2016 Settembre;69(3):468-77

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMEDICINA DELLO SPORT

Rivista di Medicina dello Sport

Official Journal of the Italian Sports Medicine Federation
Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,163

Periodicità: Trimestrale

ISSN 0025-7826

Online ISSN 1827-1863

 

Medicina dello Sport 2016 Settembre;69(3):468-77

 FORUM

Impatto precoce di un programma per il benessere aziendale sul rischio cardiovascolare: lo studio Fit for Cardio

Alessandro BIFFI 1, Fredrick FERNANDO 1, Giuliana GUALBERTI 2, Valeria SARAGAGLIA 2, Antonietta CARLUCCIO 1, Umberto DI LUZIO PAPARATTI 2

1 Med‑Ex,Medicine & Exercise srl, Rome, Italy; 2 Abbvie srl, Campoverde di Aprilia, Latina, Italy

OBIETTIVO: Verificare l’impatto a breve termine di un programma di corporate wellness sui fattori di rischio cardiovascolare.
METODI: Gli impiegati di un’azienda di medie dimensioni sono stati reclutati per un programma di corporate wellness (Fit for Cardio study). I partecipanti hanno completato due valutazioni ad un anno di distanza.
RISULTATI: Lo studio ha reclutato 408 impiegati, con un’età media di 37,7±8,0 anni, sottoposti ad una valutazione iniziale e dopo un anno di progetto. Il 61,3% era rappresentato da maschi, con un BMI di 24,4±3,5 kg/m2 e una massa magra del 76,4±8,1%. Un pattern dislipidemico era presente nel 18,1% dei soggetti e un’abitudine tabagica nel 23,5% dei casi. Il rischio cardiovascolare stimato è stato 1,6±1,6%. Il confronto tra la prima e la seconda visita ha mostrato un significativo incremento del carico di lavoro svolto al test da sforzo (P=0,05), associato ad una riduzione della massima frequenza cardiaca (P=0,005) e della pressione arteriosa diastolica (P=0,005). Documentato un parallelo aumento della massa magra (77,3±8,3, P<0.001), Infine, si è evidenziata una significativa riduzione del fumo di sigaretta e un miglioramento dei parametri eritropoietici (P=0,001).
CONCLUSIONI: L’implementazione di programmi di corporate wellness, basati sul miglioramento degli stili di vita e sulla prescrizione dell’attività fisica, ha dimostrato un impatto favorevole e precoce sulla risposta cardiovascolare allo sforzo, sulla composizione corporea e sulla riduzione del fumo.

lingua: Italiano, Inglese


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina