Home > Riviste > Medicina dello Sport > Fascicoli precedenti > Medicina dello Sport 2016 September;69(3) > Medicina dello Sport 2016 September;69(3):435-46

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Per citare questo articolo

MEDICINA DELLO SPORT

Rivista di Medicina dello Sport


Official Journal of the Italian Sports Medicine Federation
Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,202


eTOC

 

AREA ORTOPEDICA  


Medicina dello Sport 2016 September;69(3):435-46

Copyright © 2016 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano, Inglese

Dolore lombare cronico in ciclisti agonisti: due approcci terapeutici a confronto

Francesco POGLIACOMI 1, Martina F. PEDRINI 2, Andrea PELLEGRINI 1, Paolo SCHIAVI 1, Francesco CECCARELLI 1, Cosimo COSTANTINO 2

1 Department of Surgical Sciences, Orthopedic Clinic, University of Parma, Parma, Italy; 2 Graduate School of Physical and Rehabilitation Medicine, Department of Biomedical, Biotechnological and Translational Sciences, University of Parma, Parma, Italy


PDF  


OBIETTIVO: Nel ciclismo il mantenimento di posizioni fisse prolungate, le sollecitazioni meccaniche dovute alle vibrazioni sulla bicicletta e la perdita della fisiologica curva del rachide, a causa di posizioni non idonee in sella, determinano un notevole sovraccarico funzionale di questo segmento muscolo-scheletrico. L’elevata incidenza di dolore lombare in questo sport porta a considerare la prevenzione come approccio primario ed essenziale per un corretto management di questa sintomatologia. Scopo dello studio è stato quello di confrontare due approcci terapeutici in ciclisti affetti da dolore lombare cronico.
METODI: Ventidue ciclisti che svolgono più di 20000 Km/anno sono stati suddivisi in due gruppi a seconda del trattamento effettuato. Il primo (gruppo A) è stato sottoposto a un trattamento tipo Back School, associato a modificazioni dell’appoggio sulla sella dopo analisi effettuata con il coprisellino “Geobiomized®”. Il secondo (gruppo B) ha eseguito solo la Back School. Ogni atleta è stato valutato prima del trattamento (T0) e dopo il suo completamento (T1) utilizzando le seguenti scale di valutazione: Numeric Rating Scale, Oswestry Disability Index e Roland Morris Disability Questionnaire.
RISULTATI: L’analisi dei risultati ha evidenziato un miglioramento significativo in entrambi i gruppi a T0 e T1 per tutte le valutazioni eseguite. L’analisi inter-gruppo ha mostrato risultati migliori per il Roland Morris Disability Questionnaire, scala caratterizzata da un’elevata specificità per sportivi agonisti, negli atleti del primo gruppo.
CONCLUSIONI: Il dolore lombare cronico può influenzare negativamente le prestazioni sportive. Nel ciclismo una corretta posizione sulla bicicletta, e dunque un miglioramento del gesto tecnico, è sicuramente utile per curare ed eventualmente prevenire tale invalidante corollario sintomatologico. Questo studio evidenzia come un miglioramento della posizione sulla sella, previa una sua specifica analisi, associata a trattamenti riabilitativi validati, possa determinare in questi atleti una riduzione del dolore e un miglioramento della funzionalità e della prestazione sportiva specifica.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Pogliacomi F, Pedrini MF, Pellegrini A, Schiavi P, Ceccarelli F, Costantino C. Chronic low back pain in high level cyclists: comparison between two different treatments. Med Sport 2016 September;69(3):435-46. 

Corresponding author e-mail