Ricerca avanzata

Home > Riviste > Medicina dello Sport > Fascicoli precedenti > Medicina dello Sport 2016 Settembre;69(3) > Medicina dello Sport 2016 Settembre;69(3):422-34

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMEDICINA DELLO SPORT

Rivista di Medicina dello Sport

Official Journal of the Italian Sports Medicine Federation
Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,163

Periodicità: Trimestrale

ISSN 0025-7826

Online ISSN 1827-1863

 

Medicina dello Sport 2016 Settembre;69(3):422-34

 AREA ORTOPEDICA

Parametri geometrici del rachide lombosacrale nei canottieri d’élite

Małgorzata B. OGURKOWSKA 1, Jacek LEWANDOWSKI 1, Krzysztof KAWAŁEK 2

1 Department of Biomechanics, University School of Physical Education in Poznan, Poznan, Poland; 2 Faculty of Physiotherapy, Jozef Rusiecki College, Olsztyn, Poland

INTRODUZIONE: La forma del rachide lombare può subire delle variazioni in seguito agli elevati carichi meccanici a cui è sottoposto nelle discipline sportive basate sulla forza resistente, come ad esempio il canottaggio. I canottieri sono esposti a carichi elevati a causa dello stiramento non ergonomico che si verifica nel rachide lombare. Obiettivo del presente studio è stato quello di valutare la forma del rachide lombosacrale per mezzo dell’analisi dei parametri geometrici rilevati nei canottieri d’élite.
METODI: Il gruppo sperimentale ha incluso 20 canottieri d’élite polacchi di sesso maschile, di età compresa tra 21 e 33 anni che si allenavano da un numero di anni compreso tra 8 e 20. Il gruppo di controllo ha incluso 20 soggetti di sesso maschile che praticavano il canottaggio a livello amatoriale, all’incirca della stessa età. I soggetti non presentavano discopatie lombari. È stata effettuata una tomografia computerizzata allo scopo di determinare i parametri geometrici del rachide. L’ampiezza della mobilità è stata valutata con l’impiego di un elettrogoniometro tensiometrico. I dati ottenuti sono stati analizzati statisticamente.
RISULTATI: Il gruppo di canottieri d’élite ha riportato un valore medio dell’indice di lordosi lombare (Lumbar Lordosis Index) pari al 11±2,36% ed un valore dell’angolo di Whitman-Ferguson pari a 46±1,6°. Nello stesso gruppo, è stato rilevato un valore medio dell’angolo di lordosi lombare pari a 43±1,92°. Sono stati inoltre osservati una contrattura dei muscoli flessori dell’articolazione dell’anca e una ipermobilità del rachide lombare nel piano orizzontale. Infine, è stata rilevata un’asimmetria nel movimento del rachide lombare sia nel piano frontale che in quello trasverso.
CONCLUSIONI: I canottieri d’élite hanno presentato valori descrittivi della lordosi lombare notevolmente più elevati rispetto ai dati riportati dalla letteratura. Le differenze nella mobilità del rachide lombare sono tipiche delle variazioni dovute a un sovrautilizzo cronico. Il canottaggio è una tipologia di disciplina sportiva che incide fortemente sul rachide lombare e può condurre, nel lungo termine, a variazioni dovute a sovrautilizzo cronico.

lingua: Italiano, Inglese


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina