Home > Riviste > Medicina dello Sport > Fascicoli precedenti > Medicina dello Sport 2016 Marzo;69(1) > Medicina dello Sport 2016 Marzo;69(1):117-22

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MEDICINA DELLO SPORT

Rivista di Medicina dello Sport


Official Journal of the Italian Sports Medicine Federation
Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,163


eTOC

 

CASI CLINICI  


Medicina dello Sport 2016 Marzo;69(1):117-22

lingua: Italiano, Inglese

ECG e rilievo anamnestico svelano un difetto interatriale in giovane atleta

Antonio BONETTI 1, Maria G. BOLOGNESI 2, Roberto BOLOGNESI 2, Dimitri TSIALTAS 2

1 Interdepartmental Centre for Sports Medicine and Physical Exercise, Università degli Studi di Parma, Parma, Italy; 2 Unit of Cardiology, Department of Internal Medicine and Biomedical Sciences, Università degli Studi di Parma, Parma, Italy


PDF  


Riportiamo il caso di un giovane atleta affetto da un difetto del setto interatriale tipo ostium secundum (DIA-OS) in una potenziale variante di sindrome di Holt-Oram. Il giovane praticava attività sportiva competitiva in assenza di sintomi, ma era risultato rivedibile alla visita di idoneità sportiva per sospetta iniziale miocardiopatia dilatativa. L’approccio integrato dell’anamnesi e del tracciato ECG ci ha spinto a cercare la presenza di un DIA-OS; il sospetto diagnostico è stato confermato dall’ecocardiografia. Il sospetto diagnostico era sorto per la presenza sul tracciato ECG di un moderato ritardo di conduzione intraventricolare destra ed emiblocco anteriore sinistro (EAS) e per il riscontro anamnestico di polidactilia al piede sinistro (corretta in età infantile). ECG, anamnesi e riscontro ecocardiografico hanno guidato alla diagnosi ed indirizzato la terapia con un’impianto di device atriale.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail