Home > Riviste > Medicina dello Sport > Fascicoli precedenti > Medicina dello Sport 2016 Marzo;69(1) > Medicina dello Sport 2016 Marzo;69(1):24-40

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MEDICINA DELLO SPORT

Rivista di Medicina dello Sport


Official Journal of the Italian Sports Medicine Federation
Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,163


eTOC

 

AREA FISIOLOGICA  


Medicina dello Sport 2016 Marzo;69(1):24-40

lingua: Italiano, Inglese

Effetti di un programma di esercizi fisici di rafforzamento, stretching e allenamento completo sulla forza e sull’ampiezza di movimento dei muscoli del cingolo scapolare nella sindrome crociata superiore

Elham HAJIHOSSEINI, Aliasghar NORASTEH, Ali SHAMSI, Hassan DANESHMANDI, Sareh SHAHHEIDARI

Department of Sport Injuries and Corrective Exercises, Faculty of Physical Education and Sport Sciences, University of Guilan, Rasht, Iran


PDF  


OBIETTIVO: Obiettivo del presente studio è stato quello di esaminare gli effetti di un programma di esercizio fisico di rafforzamento, stretching e allenamento completo sull’ampiezza di movimento (ROM) e sulla forza isometrica dei muscoli della spalla in pazienti con sindrome crociata superiore.
METODI: Al presente studio hanno preso parte 30 studentesse con traslazione anteriore della testa (>46) e della spalla (>52) e angolo di cifosi (>42) superiori alla norma. Il reclutamento è avvenuto secondo un metodo di campionamento mirato. I valori medi relativi a età, peso corporeo e indice di massa corporea delle partecipanti erano pari rispettivamente a 22,13±1,77 anni, 61,36±1,95 kg, 162,10±2,80 cm e 23,35±0,9 kg/m2. Le partecipanti sono state suddivise in maniera casuale in 3 gruppi sperimentali di 10 soggetti ciascuno. Il primo gruppo sperimentale è stato sottoposto ad allenamento della forza, il secondo gruppo a esercizi di stretching e il terzo gruppo a un allenamento completo per un periodo di 6 settimane. Ai fini della misurazione dell’angolo di traslazione anteriore della testa e delle spalle sono state utilizzate tecniche fotogrammetriche. L’angolo di cifosi è stato misurato mediante un righello flessibile (r=0,93). Un flessimetro a gravità Leighton e un dinamometro manuale sono stati impiegati rispettivamente per la misurazione della ROM in rotazione gleno-omerale e della forza isometrica dei muscoli scapolo-toracici. L’analisi dei dati è stata effettuata mediante test t per dati appaiati e con il software SPSS (versione 21) (P≤0,05).
RISULTATI: Dopo 6 settimane di allenamento, sono stati osservati incrementi significativi (P≤0,05) nell’ampiezza del movimento rotatorio e nella forza isometrica dei muscoli rotatori, nonché nella forza isometrica del trapezio inferiore e superiore e del dentato anteriore della spalla in seguito all’esecuzione dei tre tipi di esercizi (allenamento della forza, stretching e allenamento completo). Inoltre, dopo sei settimane dall’inizio dell’allenamento della forza, è stato registrato un incremento significativo (P≤0,05) nella forza isometrica dei fasci intermedi del trapezio e dei muscoli romboidi.
CONCLUSIONI: I risultati ottenuti dimostrano che gli esercizi di rafforzamento e stretching sono efficaci nell’incrementare l’ampiezza di movimento e la forza dei muscoli del cingolo scapolare in pazienti con sindrome crociata superiore; inoltre, tali esercizi hanno portato a un miglioramento dell’angolo di traslazione anteriore della testa e della spalla e a una riduzione della cifosi nei soggetti esaminati.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail