Home > Riviste > Medicina dello Sport > Fascicoli precedenti > Medicina dello Sport 2016 Marzo;69(1) > Medicina dello Sport 2016 Marzo;69(1):13-23

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MEDICINA DELLO SPORT

Rivista di Medicina dello Sport


Official Journal of the Italian Sports Medicine Federation
Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,163


eTOC

 

AREA FISIOLOGICA  


Medicina dello Sport 2016 Marzo;69(1):13-23

lingua: Italiano, Inglese

L’esercizio di resistenza non cambia componenti e marker di sindrome metabolica in pre e post-menopausa

Glêbia A. CARDOSO 1, 2, Alexandre S. SILVA 2, Willame H. DE LAVOR 3, Geraldo F. DA SILVA JUNIOR 3 , Dionede P. DA SILVA 3, Maria P. MOTA 1

1 Department of Sport, Trás-os-Montes de Alto Douro University, Vila Real, Portugal; 2 Department of Physical Education, Federal University of Paraiba, João Pessoa, Brazil; 3 Department of Physical Education, Regional University Cariri, Iguatu, Brazil


PDF  


OBIETTIVO: Questo studio ha investigato l’effetto di un allenamento di forza su alcune componenti e marcatori della sindrome metabolica in donne in periodo pre e post menopausa.
METODI: Quarantatre donne sono state divise in modo randomizzato in 4 gruppi: gruppo allenamento pre-menopausa (PRE-MR, N.=9, 44,0±5anni), gruppo allenamento post-menopausa (POS-MR, N.=11, 54,7±8 anni), controlli pre-menopausa (PRE-MC, N.=11, 39,5±4 anni) e controlli post-menopausa (POS-MC, N.=12, 54,9±6 anni).
L’allenamento è stato condotto per 12 settimane, 3-5 sessioni a settimana con carichi progressivi (da 10 a 12 ripetizioni, con carico tra il 50% e l’80% del test 10RM). La pressione arteriosa, la glicemia, il profilo lipidico e la circonferenza vita, le gamma- glutamil transferasi e la malondialdeide sono stati valutati nei periodi di pre- e postintervento.
RISULTATI: Nonostante l’incremento di forza nelle donne allenate, non si è osservata alcuna modifica nelle variabili misurate. Le variazioni nella concentrazione di glucosio sono state nel gruppo PRE-MR e nel gruppo POS-MR rispettivamente 85,4±8 mg/dl vs. 86,0±5 mg/dl, 99,7±24 mg/dl vs. 91,2±20 mg/dl; le variazioni per le lipoproteine totali sono state 192,0±43 mg/dl vs. 186,5±44 mg/dl e 212,7±34 mg/dl vs. 208,9±37 mg/dl; la circonferenza alla vita 94,7±9 vs. 92,6±7 cm e 97,1±12 cm al 94,2±12 cm. La pressione arteriosa ha mostrato tali valori: 116,0±14 mmHg vs. 118,0±10 mmHg e 127,8±12 mmHg vs. 119,8±11 mmHg nei gruppi pre- e postmenopausa. L’effect size è stata di 0,69 per le postmenopausa. I risultati per i marcatori sono stati per la gamma glutamil transferasi 15,8±4 U/l vs. 14.3±3 U/l e 15,9±6 U/l vs.14,8±5 U/l e per il malonaldeide 3,7±4,2 vs. 1±1 μM e 2,8±1 μM vs. 2,5±1 μM.
CONCLUSIONI: Dodici settimane di allenamento di forza non hanno modificato i valori di pressione arteriosa, glicemia, la composizione corporea o marcatori della sindrome metabolica, le gamma glutamil transferasi e la perossidazione lipidica nelle donne in pre e postmenopausale. Tuttavia l’aumento delle dimensioni del campione potrebbe determinare la riduzione della pressione arteriosa in modo significativo solo nelle donne in postmenopausale.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail