Home > Riviste > Medicina dello Sport > Fascicoli precedenti > Medicina dello Sport 2015 December;68(4) > Medicina dello Sport 2015 December;68(4):663-6

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MEDICINA DELLO SPORT

Rivista di Medicina dello Sport


Official Journal of the Italian Sports Medicine Federation
Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,163


eTOC

 

CASI CLINICI  


Medicina dello Sport 2015 December;68(4):663-6

lingua: Italiano, Inglese

Danno muscolare grave indotto dall’esercizio fisico nel muscolo quadricipite

Aras B., Kesikburun S., Demir Y., Adigüzel E., Güzelküçük Ü., Yaşar E., Tan A. K.

Gülhane Military Medical Academy, Department of Physical Medicine and Rehabilitation, Turkish Armed Forces Rehabilitation Center, Ankara, Turkey


PDF  


Il danno muscolare indotto dall’esercizio fisico si verifica abitualmente in seguito a un’attività fisica inconsueta che consiste in particolare di contrazioni eccentriche di durata e intensità maggiori del normale. In questo studio è presentato un caso di danno muscolare bilaterale indotto dall’esercizio fisico nei quadricipiti che comporta un innalzamento considerevole degli enzimi epatici e muscolari. Un paziente di 33 anni di sesso maschile si è presentato con dolore bilaterale nella parte anteriore della coscia. I suoi disturbi sono cominciati in seguito a una sessione di esercizio fisico di squat costituita da 70 ripetizioni ed eseguita tre giorni prima, durante il primo giorno di allenamento in un centro fitness presso il quale si era appena iscritto. Il paziente ha sperimentato una difficoltà di deambulazione a causa di un dolore nella parte anteriore delle cosce e un cambiamento del colore dell’urina verso il rosso il giorno seguente. L’esame obiettivo ha rivelato dolorabilità alla palpazione e debolezza dei muscoli quadricipiti di ambo i lati. È stato riscontrato un considerevole aumento degli enzimi muscolari (creatinchinasi: 54.760 U/L) ed epatici (alanina aminotransferasi: 344 U/L, aspartato aminotransferasi: 1.164 U/L) durante l’analisi del sangue. Nell’analisi delle urine sono state riscontrate ematuria e proteinuria. Una RMN T2-pesata delle cosce ha evidenziato un aumento diffuso dell’intensità del segnale (che indica un edema) nei muscoli quadricipiti di ambo i lati. I risultati erano indicativi di un danno muscolare dei quadricipiti indotto dall’esercizio fisico. Il paziente è stato ricoverato. È stata somministrata una terapia endovenosa (soluzione fisiologica normale 200 ml all’ora e destrosio al 5% 50 ml all’ora). Le anormalità negli esami di laboratorio sono migliorate in una settimana. Il danno muscolare indotto dall’esercizio fisico può comportare importanti conseguenze metaboliche. Per la diagnosi è possibile impiegare l’analisi del sangue e la RMN dei muscoli coinvolti.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail