Ricerca avanzata

Home > Riviste > Medicina dello Sport > Fascicoli precedenti > Medicina dello Sport 2015 Marzo;68(1) > Medicina dello Sport 2015 Marzo;68(1):81-90

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMEDICINA DELLO SPORT

Rivista di Medicina dello Sport


Official Journal of the Italian Sports Medicine Federation
Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,163

 

Medicina dello Sport 2015 Marzo;68(1):81-90

 AREA MEDICA

Allenamento con sovraccarichi con e senza l’utilizzo del self-adapted mouthguard: uno studio in acuto

Gollin M. 1, Beratto L. 2

1 Department of Clinical and Biological Sciences, Motor Science Research Center, University School of Motor and Sport Sciences, University of Turin, Turin, Italy;
2 Motor Science Research Center, University School of Exercise and Sport Sciences, University of Turin, Turin, Italy

OBIETTIVO: Negli sport in cui vi è un elevato rischio di lesioni all’apparato stomatognatico, utilizzare il paradenti è importante per minimizzare la frequenza e la gravità dei traumi oro-facciale. Numerosi studi hanno indagato gli effetti del paradenti sulle prestazioni sportive senza rilevare variazioni significative nel consumo di ossigeno, nella forza esplosiva ed esplosivo-elastica. Lo scopo di questo studio è stato di valutare la variazione in acuto della forza sub-massimale, sia del tratto superiore che inferiore del corpo, in un gruppo di soggetti praticanti allenamento con sovraccarichi con e senza l’utilizzo del self-adapted mouthguard (MG).
METODI: Il gruppo era composto da 10 atleti maschi praticanti allenamento con sovraccarichi (26±5 anni, 80±11 kg e 180±1 cm). Il protocollo di test ha previsto la ricerca del massimo carico (kg) sollevabile con 5 ripetizioni massimali (5RM) con e senza l’utilizzo del mouthguard (disegno sperimentale con misure controbilanciate).
RISULTATI: L’analisi dei dati (Wilcoxon test) evidenzia una differenza statisticamente non significativa della forza con e senza l’utilizzo del MG negli esercizi effettuati: bench press (ns, +2%); lat machine (ns; +4%), overhead press (ns, +2%), curl bar (ns; +1%), push down (ns, +2%), squat (ns; +3%). Per rafforzare questa osservazione, tutte le prove con e senza MG sono state unite insieme. L’analisi dei dati (T-test) ha mostrato valori più elevati di resistenza senza l’uso del MG (P<0,01, +2%).
CONCLUSIONI: Lo studio mette in luce come l’utilizzo in acuto del self-adapted mouthguard determina una variazione significativa negativa della forza dinamica sia del tratto superiore che inferiore del corpo.

lingua: Italiano, Inglese


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina