Home > Riviste > Medicina dello Sport > Fascicoli precedenti > Medicina dello Sport 2015 March;68(1) > Medicina dello Sport 2015 March;68(1):9-18

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MEDICINA DELLO SPORT

Rivista di Medicina dello Sport


Official Journal of the Italian Sports Medicine Federation
Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,163


eTOC

 

AREA FISIOLOGICA  


Medicina dello Sport 2015 March;68(1):9-18

lingua: Italiano, Inglese

L’attività del muscolo retto dell’addome e del muscolo retto femorale nello svolgimento di crunch addominali tradizionali senza peso e crunch addominali da seduti con peso

Brown G. A. 1, Heiserman K. 1, Shaw B. S. 2, Shaw I. 2, 3

1 Department of Kinesiology and Sport Sciences, Physical Activity and Wellness Laboratory, University of Nebraska Kearney, Kearney, NE, USA;
2 Department of Sport and Movement Studies, University of Johannesburg, Johannesburg, Republic of South Africa;
3 Research Department, Monash University Australia (South Africa Campus), Ruimsig, Republic of South Africa


PDF  


OBIETTIVO: Generalmente, l’allenamento dei muscoli addominali prevede che esercizi come sit-up (sollevamenti del busto da terra) e crunch addominali siano eseguiti senza l’uso di attrezzi, nonostante l’utilizzo di questi ultimi potrebbe incrementare lo sviluppo dei muscoli addominali. Tuttavia, la stima dell’efficacia degli esercizi specifici si basa solitamente su valutazioni anatomiche funzionali, misurazioni empiriche o sulla percezione soggettiva. Pertanto, il presente studio è stato condotto al fine di confrontare l’attività elettromiografica di superficie (EMG) del muscolo retto dell’addome (RA) e del muscolo retto femorale (RF) durante flessioni del busto eseguite con due esercizi per gli addominali: crunch addominali tradizionali senza peso (traditional unweighted abdominal trunk curls, TRAC) e crunch addominali da seduti con peso (weighted seated abdominal trunk curls, WEIC).
METODI: Dieci uomini e dieci donne apparentemente sani, tutti studenti universitari, hanno eseguito 5 ripetizioni di TRAC, WEIC con carico pari al 50% del massimale per una ripetizione (1-RM) e WEIC al 75% di 1-RM. Per confrontare l’attività EMG dei muscoli RA e RF durante flessioni del busto eseguite con due esercizi per gli addominali, gli esercizi sono stati eseguiti in ordine casuale: TRAC, WEIC con carico pari al 50% del massimale per una ripetizione (1-RM) stimato e WEIC al 75% di 1-RM. L’attività EMG è stata registrata per i muscoli RA e RF durante 5 ripetizioni consecutive di ognuna delle sessioni dell’esercizio; nell’analisi finale sono state utilizzate le ampiezze EMG medie.
RISULTATI: Per il RA non è stata riscontrata alcuna differenza significativa (P>0,05%) dell’ampiezza EMG tra le diverse condizioni di esercizio. Per il retto femorale (RF), le ampiezze EMG sono risultate significativamente maggiori durante i WEIC al 75% di 1-RM (2,31±0,31 V) rispetto ai WEIC al 50% di 1-RM (1,26±0,23 V) e ai TRAC (0,19±0,07 V).
CONCLUSIONI: L’esecuzione di esercizi per gli addominali con crunch addominali da seduti con peso non ha stimolato una maggiore attività del RA rispetto ai crunch addominali tradizionali senza peso. Lo svolgimento di crunch addominali da seduti con peso ha stimolato una maggiore attività del RF rispetto all’esecuzione dei crunch addominali tradizionali senza peso, determinando un coinvolgimento effettivamente maggiore dei flessori dell’anca, elemento indesiderato negli esercizi per gli addominali.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail