Home > Riviste > Medicina dello Sport > Fascicoli precedenti > Medicina dello Sport 2014 Giugno;67(2) > Medicina dello Sport 2014 Giugno;67(2):261-72

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MEDICINA DELLO SPORT

Rivista di Medicina dello Sport


Official Journal of the Italian Sports Medicine Federation
Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,163


eTOC

 

AREA MEDICA  


Medicina dello Sport 2014 Giugno;67(2):261-72

lingua: Italiano, Inglese

Effetti di un intervento di camminata basato su pedometro sulle variabili psicologiche e biologiche in ragazze adolescenti: il raggiungimento degli obiettivi fa la differenza?

Kantanista A. 1, Bronikowski M. 1, Laudańska-Krzemińska I. 2, Osiński W. 1

1 Department of the Theory and Methodology of Physical Education, University School of Physical Education, Poznań, Poland;
2 Department of Health Education, University School of Physical Education, Poznań, Poland


PDF  


OBIETTIVO: Scopo del presente studio è stato quello di valutare l’efficacia di un intervento di 8 settimane, basato sull’aumento del numero di passi, su fattori psicologici e biologici selezionati in ragazze di età compresa tra i 16 e i 18 anni.
METODI: Lo studio ha incluso dati provenienti da 56 ragazze di età compresa tra 16 e 18 anni (M=17,2±0,94 anni). Il campione è stato suddiviso in due gruppi. Il Gruppo I (gruppo di raggiungimento degli obiettivi) era composto dalle ragazze (N.=28) che hanno raggiunto gli obiettivi, aumentando il numero di passi effettuati nelle 8 settimane consecutive. Il Gruppo II (gruppo di mancato raggiungimento degli obiettivi) era composto dalle ragazze (N.=28) che non hanno raggiunto gli obiettivi prefissati. I livelli dei fattori psicologici sono stati determinati mediante un questionario. Il VO2max stimato è stato valutato da un test di cammino su 1 miglio e la percentuale di grasso corporeo è stata valutata mediante il metodo della bioimpedenza.
RISULTATI: Un’ANOVA a misure ripetute ha indicato un significativo effetto di interazione gruppo per tempo nel divertimento durante l’attività fisica F(1,53)=4,721; P=0,03, η2=0,08 e nell’autopercezione dell’immagine corporea F(1,53)=4,201; P=0,04, η2=0,07. Dopo l’intervento di 8 settimane di camminata basato su pedometro, le partecipanti del gruppo di raggiungimento degli obiettivi presentavano un livello più elevato di divertimento durante l’attività fisica e un’autopercezione più positiva dell’immagine corporea rispetto alle ragazze del gruppo di mancato raggiungimento degli obiettivi.
CONCLUSIONI: I risultati hanno mostrato che quando si valutano gli effetti di interventi basati sull’utilizzo di pedometri, il livello di raggiungimento degli obiettivi da parte degli individui deve essere tenuto in considerazione.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail