Ricerca avanzata

Home > Riviste > Medicina dello Sport > Fascicoli precedenti > Medicina dello Sport 2014 Giugno;67(2) > Medicina dello Sport 2014 Giugno;67(2):251-9

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMEDICINA DELLO SPORT

Rivista di Medicina dello Sport


Official Journal of the Italian Sports Medicine Federation
Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,163

 

Medicina dello Sport 2014 Giugno;67(2):251-9

 AREA MEDICA

Influenza dell’integrazione di L-carnitina sul danno muscolare indotto dall’esercizio fisico

Nakhostin-Roohi B. 1, Khoshkhahesh F. 2, Parandak K. 3, Ramazanzadeh R. 1

1 Department of Exercise Physiology, Ardabil Branch, Islamic Azad University, Ardabil, Iran;
2 University of Mohaghegh-Ardabili, Ardabil, Iran;
3 Rasht Branch, Islamic Azad University, Ardabil, Iran

OBIETTIVO: Questo studio è stato condotto per valutare l’effetto dell’integrazione di L-carnitina per due settimane sul danno muscolare indotto dall’esercizio fisico, nonché la capacità antiossidante dopo un’esercitazione gravosa in giovani sani attivi.
METODI: Hanno partecipato a questo studio 20 uomini attivi sani. I partecipanti sono stati randomizzati in due gruppi, in modalità in doppio-cieco con controllo di placebo: L-carnitina (gruppo C; N.=10) e gruppo placebo (gruppo P; N.=10). I partecipanti hanno assunto l’integrazione (2000 mg di L-carnitina) o il placebo (2000 mg di lattosio) ogni giorno per 14 giorni prima della prova principale. In seguito, i partecipanti hanno corso per 14 km. I campioni di sangue sono stati prelevati prima dell’integrazione, prima dell’esercizio, immediatamente dopo, 2 h e 24 h dopo l’esercizio. Sono stati misurati capacità antiossidante totale (total antioxidant capacity, TAC), creatina chinasi (creatine kinase, CK), lattato deidrogenasi (lactate dehydrogenase, LDH), alanina aminotransferasi (alanine aminotransferase, ALT) e aspartato aminotransferasi (aspartate aminotransferase, AST).
RISULTATI: La TAC plasmatica è aumentata significativamente 14 giorni dopo la somministrazione e 24 h dopo l’esercizio fisico nel gruppo C, rispetto al gruppo P (P<0,05). CK sierica, LDH, ALT e AST sono aumentati significativamente dopo l’esercitazione in entrambi i gruppi (P<0,05). LDH sierica e ALT erano significativamente inferiori nel gruppo C rispetto al gruppo P, 2 h e 24h dopo l’esercizio (P<0,05). Inoltre, CK e AST erano significativamente inferiori nel gruppo C, rispetto al gruppo P appena 24 ore dopo l’esercizio (P<0,05).
CONCLUSIONI: Questi risultati suggeriscono che l’integrazione orale quotidiana per due settimane di L-carnitina è riuscita a favorire la capacità antiossidante prima e dopo l’esercizio fisico e a diminuire i marcatori di danno muscolare attraverso la possibile inibizione dello stress ossidativo indotto da esercizio fisico.

lingua: Italiano, Inglese


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina