Home > Riviste > Medicina dello Sport > Fascicoli precedenti > Medicina dello Sport 2014 Giugno;67(2) > Medicina dello Sport 2014 Giugno;67(2):195-204

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MEDICINA DELLO SPORT

Rivista di Medicina dello Sport


Official Journal of the Italian Sports Medicine Federation
Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,163


eTOC

 

AREA FISIOLOGICA  


Medicina dello Sport 2014 Giugno;67(2):195-204

lingua: Italiano, Inglese

Risposta del cortisolo salivare all’esercizio concomitante di forza e aerobico ad alta intensità: uno studio pilota

Panissa V. L. 1, Franchini E. 1, Julio U. F. 1, Neves R. X. 2, Seelaender M. 2, De Souza C. T. 3, Rodrigues B. 4, Lira F. S. 5

1 Department of Sport, School of Physical Education and Sport, University of São Paulo, São Paulo, Brazil;
2 Cancer Metabolism Research Group, Institute of Biomedical Sciences, University of São Paulo, São Paulo, Brazil;
3 Laboratory of Exercise Biochemistry and Physiology, Health Sciences Unit, University of Southern Santa Catarina, Santa Catarina, Brazil;
4 São Judas Tadeu University, Sao Paulo, Brazil;
5 Department of Physical Education, University Estadual Paulista, Campus of Presidente Prudente, Brazil


PDF  


OBIETTIVO: Lo scopo di questo studio pilota era confrontare le prestazioni dell’esercizio di forza e la risposta dei livelli di cortisolo salivare durante una singola sessione di forza e una sessione di esercizio aerobico di 30 minuti ad alta intensità (condizione concomitante).
METODI: La saliva è stata prelevata da 7 soggetti di sesso maschile, prima e dopo tutti i periodi di allenamento e sono stati valutati il numero massimo di ripetizioni (maximum number of repetitions, MNR) e il volume totale (total volume, TV) nelle diverse condizioni.
RISULTATI: MNR e TV erano ridotti nelle condizioni concomitanti rispetto alla condizione di controllo. L’esercizio di forza nella condizione concomitante induceva un cortisolo salivare superiore in relazione all’esercizio di forza o all’esercizio aerobico ad alta intensità, separatamente.
CONCLUSIONI: Il diverso profilo del cortisolo salivare in risposta all’esercizio concomitante riflette la reattività più rapida del sistema ipotalamo-ipofisi-surrene in questa circostanza.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail