Home > Riviste > Medicina dello Sport > Fascicoli precedenti > Medicina dello Sport 2014 Marzo;67(1) > Medicina dello Sport 2014 Marzo;67(1):61-73

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MEDICINA DELLO SPORT

Rivista di Medicina dello Sport


Official Journal of the Italian Sports Medicine Federation
Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,163


eTOC

 

AREA FISIOLOGICA  


Medicina dello Sport 2014 Marzo;67(1):61-73

lingua: Italiano, Inglese

Effetto della modalità e dell’intensità di esercizio di attività fisiche sub-massimali sull’ormone della crescita e sul fattore della crescita 1 insulino-simile (IGF-1) in giovani attivi

Peeri M. 1, Ramezani S. 1, Azarbayjani M. A. 1, Jafarabadi M. A. 2, Akbarpour M. 3

1 Department of Exercise Physiology, Central Tehran Branch, Islamic Azad University, Tehran, Iran;
2 Medical Education Research Center, Department of Statistics and Epidemiology, Tabriz University of Medical Sciences, Tabriz, Iran;
3 Departments of physical Education, University of Qom, Qom, Iran


PDF  


OBIETTIVO: Lo scopo di questo studio è stato quello di determinare e confrontare gli effetti della modalità e dell’intensità dell’esercizio fisico sulla risposta acuta di ormone della crescita (GH), fattore della crescita 1 insulino-simile (IGF-1) e proteina-3 che lega l’IGF (IGF-BP3) su giovani attivi.
METODI: Dieci giovani attivi sani di età media di 24±3,69 anni hanno partecipato volontariamente a questo studio. Sono stati sottoposti a un totale di sei sessioni di attività su tre diversi dispositivi: ellittica, cicloergometro e tapis roulant, a due intensità differenti. In tre sessioni, l’intensità dell’attività ha raggiunto il 70% della loro frequenza cardiaca massima (MHR) e nelle altre tre sessioni l’85%. I campioni di sangue (5 cc) sono stati prelevati dalla vena antecubitale prima e dopo l’attività fisica. Le concentrazioni dell’ormone della crescita e dell’IGF-BP3 sono state misurate con il metodo ELISA, le concentrazioni di IGF-1 sono state misurate tramite un saggio di chemiluminescenza.
RISULTATI: L’ANOVA con misure ripetute ha rivelato un significativo aumento della concentrazione dell’ormone della crescita quando i soggetti si sono esercitati a un’intensità del 70% di MHR sul tapis roulant (P=0,037) e sul cicloergometro (P=0,015), e a un’intensità del 85% di MHR su cicloergometro (P<0,001) ed ellittica (P=0,043). Il rapporto di GH e IGF-1 è aumentato significativamente in risposta all’attività ad intensità del 70% su cicloergometro (P=0,013) e tapis roulant (P=0,030), e in risposta all’attività all’85% sul cicloergometro (P=0,010).
CONCLUSIONE: La risposta acuta di GH e il suo rapporto con IGF-1 dipendono entrambi dall’intensità di esercizio e dalla modalità di allenamento, mentre le variazioni di IGF-1 e IGFBP-3 sono indipendenti da questi due fattori.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

mpeeri@iauctb.ac.ir