Ricerca avanzata

Home > Riviste > Medicina dello Sport > Fascicoli precedenti > Medicina dello Sport 2013 Dicembre;66(4) > Medicina dello Sport 2013 Dicembre;66(4):531-43

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMEDICINA DELLO SPORT

Rivista di Medicina dello Sport


Official Journal of the Italian Sports Medicine Federation
Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,163

 

Medicina dello Sport 2013 Dicembre;66(4):531-43

 AREA MEDICA

Valutazione sperimentale dello stato di idratazione durante l’allenamento di fitness

Sponsiello N. 1, 2, Rucci S. 3, Buonocore D. 2, 3, Focarelli A. 3, Doria E. 3, Negro M. 2, 3, Marzatico F. 2, 3

1 Fitness Science Department, University of Camerino, Camerino, Macerata, Italy;
2 Italian Society of Sport Nutrition and Health SINSeB, Empoli, Florence, Italy;
3 Laboratory of Pharmacobiochemistry, Nutrition and Nutriceuticals of Health, University of Pavia, Pavia, Italy

Obiettivo. Il lavoro analizza lo stato di idratazione in un vasto gruppo di atleti di fitness al fine di comprendere la quantità di fluidi che essi abitualmente consumano durante una tipica sessione di allenamento.
Metodi. Sono stati esaminati 148 volontari (86 di sesso maschile [M], 62 di sesso femminile [F]), di età compresa tra 18-50 anni (età media 32±8,3 anni, il 77% tra 18 e 38 anni). Altezza media: (M) 174±14 cm; (F) 164±12 cm. Peso medio: (M) 74±16 Kg; (F) 57±9 Kg. Body Mass Index (BMI) medio: (M) 24,08±1,42 Kg/m2; (F) 21,04±0,27 Kg/m2. Lo stato di idratazione basale è stato determinato misurando il peso specifico delle urine (USG) nel primo campione di urina raccolto dopo il risveglio. Le valutazioni delle variazioni di massa corporea sono state utilizzate per calcolare la quantità di acqua persa durante l’esercizio e per dividere i soggetti in tre gruppi: disidratati, eu-idratati e iper-idratati. Sono stati presi in considerazione anche la quantità e il tipo di fluidi consumati durante l’esercizio. Tra i soggetti reclutati, 20 atleti hanno subito il “test del sudore”, che consiste nella misurazione delle concentrazioni di sodio (Na+) e potassio (K+) nel sudore per valutare le perdite di sale attraverso la sudorazione.
Risultati. 1) I dati relativi allo stato di idratazione basale hanno mostrato che il 58% dei soggetti è disidratato, il 39% è eu-idratato e il 3% è iper-idratato; 2) sul totale dei volontari 31 soggetti hanno perso oltre l’1% del loro peso corporeo totale (misurazioni effettuate prima e dopo l’allenamento), il che significa che hanno perso troppa acqua attraverso il sudore e non hanno re-introdotto fluidi in quantità sufficiente da ri-bilanciare la quantità persa, rischiando di cadere in un profilo di disidratazione ipertonica.
Discussione e conclusioni. La nostra indagine dimostra che oltre il 50% degli atleti di fitness non prestano sufficiente attenzione al loro stato di idratazione ed iniziano il loro allenamento in condizione di disidratazione. Inoltre oltre il 20 % degli atleti non bevono sufficientemente durante l’allenamento, perdendo oltre l’1% del loro peso. I professionisti dello sport e della nutrizione dovrebbero sottolineare maggiormente l’importanza di una corretta idratazione per migliorare le prestazioni degli atleti di fitness e per ridurre i rischi per la salute.

lingua: Italiano, Inglese


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina