Home > Riviste > Medicina dello Sport > Fascicoli precedenti > Medicina dello Sport 2013 December;66(4) > Medicina dello Sport 2013 December;66(4):473-84

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MEDICINA DELLO SPORT

Rivista di Medicina dello Sport


Official Journal of the Italian Sports Medicine Federation
Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,163


eTOC

 

AREA FISIOLOGICA  


Medicina dello Sport 2013 December;66(4):473-84

Copyright © 2014 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano, Inglese

Postura corporea nelle lottatrici prima e dopo l’allenamento fisico specializzato

Sokołowski M. 1, Kaiser A. 2, Mrozkowiak M. 3

1 Department of the Methodology of Physical Education, University School of Physical Education, Poznan’, Poland;
2 Department of Tourism and Recreation, School of Banking, Poznan’, Poland;
3 Department of Physiotheraphy, Szczecin Higher School Collegium, Balticum, Poland


PDF  


Obiettivo. Questo studio illustra i cambiamenti dei parametri della postura corporea causati da un allenamento fisico di 90 minuti mirato ad approfondire le tecniche di lotta.
Metodo. Gli esami sono stati effettuati nel luglio 2011 e hanno coinvolto 30 atlete della squadra nazionale polacca di lotta (media ± DS, età: 16,8±1,21 anni; altezza: 163±5,77 cm; massa corporea: 54,1±9,28 kg). Il metodo di ricerca consisteva nell’esecuzione di misurazioni dei 29 parametri che descrivono la pelvi e le curvature fisiologiche della colonna vertebrale nei piani sagittale, frontale e trasverso prima e dopo l’allenamento fisico utlizzando un Posturometro M.
Risultati. Dopo lo sforzo fisico la lunghezza e l’altezza della cifosi toracica e della lordosi lombare sono aumentate in modo molto significativo, con approfondimento statistico medio dell’angolo di lordosi lombare. La verticalità corporea è migliorata notevolmente a causa di una riduzione molto significativa dell’angolo di estensione e di alcune modifiche non molto significative dell’angolo di piegamento del tronco. A causa di questi cambiamenti, la lunghezza totale della colonna vertebrale è aumentata notevolmente. Nelle lottatrici con la pelvi ruotata verso destra nel piano trasverso, la rotazione aumentava, mentre in quelle con la pelvi ruotata verso sinistra, la rotazione era ridotta.
Conclusioni. Le variazioni più significative, indotte dall’allenamento, nella postura corporea delle lottatrici si possono osservare nel piano sagittale. Si sono verificate piccole variazioni nel piano trasverso, mentre l’effetto minore è stato osservato nel piano frontale. La prevenzione della sindrome di dolore lombare o di difetti posturali deve diventare routine nell’allenamento fisico complementare. La parte iniziale dell’allenamento di base deve contenere esercizi che rafforzino i muscoli posturali, mentre la parte finale deve concentrarsi sul rilassamento e lo stretching.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

alicja_kaiser@poczta.fm