Home > Riviste > Medicina dello Sport > Fascicoli precedenti > Medicina dello Sport 2013 Settembre;66(3) > Medicina dello Sport 2013 Settembre;66(3):407-29

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MEDICINA DELLO SPORT

Rivista di Medicina dello Sport


Official Journal of the Italian Sports Medicine Federation
Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,163


eTOC

 

AREA ORTOPEDICA  


Medicina dello Sport 2013 Settembre;66(3):407-29

lingua: Italiano, Inglese

Il ruolo dei fattori di crescita nella riparazione del tessuto tendineo

Bisciotti G. N. 1, Eirale C. 1, Sannicandro I. 2

1 Centro Studi Kinemove Rehabilitation Centers, Pontremoli, Italy;
2 Corso di Laurea in Scienze delle Attività Motorie e Sportive, Università di Foggia, Foggia, Italy


PDF  


L’uso dei fattori di crescita nel trattamento delle lesioni da sport è una pratica in continua espansione. Il netto incremento dell’utilizzo nell’ambito della medicina sportiva di questa terapia, è principalmente basato su di una larga aneddotica di buoni risultati e trova un suo razionale di applicazione, sia nel trattamento di patologie chirurgiche in sede intraoperatoria, che nella cura di patologie muscolo-tendinee già trattate attraverso un metodo conservativo. Tuttavia, mancano ancora ad oggi evidenze sperimentali riconducibili all’ottimale procedura di somministrazione dei fattori di crescita stessi, le loro caratteristiche ideali, la loro attivazione, la quantità ideale di volume da utilizzare, il timing da rispettare, rispetto all’evento lesivo, il numero di somministrazioni, nonché i diversi protocolli riabilitativi da seguire dopo il trattamento. In questo lavoro, basato su di una ricerca effettuata in Pubmed, Excerpta Medica/EMBASE e SciSearch data base, si cerca di fare chiarezza sullo stato dell’arte concernente l’utilizzo dei fattori di crescita piastrinici nell’ambito della riparazione dei danni tendinei. Le conclusioni che si possono trarre indicano che la fattibilità terapeutica e la biosicurezza della terapia basata sui fattori di crescita piastrinici rendono possibile ed interessante la loro applicazione sia in campo chirurgico, che conservativo. Tuttavia, ad oggi il livello di evidenza ritrovabile in bibliografia è piuttosto modesto, e molti aspetti del loro utilizzo richiederebbe ulteriori approfondimenti.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

italo.sannicandro@unifg.it