Ricerca avanzata

Home > Riviste > Medicina dello Sport > Fascicoli precedenti > Medicina dello Sport 2013 Settembre;66(3) > Medicina dello Sport 2013 Settembre;66(3):389-98

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMEDICINA DELLO SPORT

Rivista di Medicina dello Sport

Official Journal of the Italian Sports Medicine Federation
Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,163

Periodicità: Trimestrale

ISSN 0025-7826

Online ISSN 1827-1863

 

Medicina dello Sport 2013 Settembre;66(3):389-98

 AREA MEDICA

Rabbia di tratto, espressione di rabbia, strategie di gestione dello stress e autostima tra atleti d’elite di taekwondo

Atay I. M. 1, Aydin C. 2, Karatosun H. 3

1 Department of Psychiatry, Suleyman Demirel University School of Medicine, Cunur/Isparta, Turkey;
2 Metin Sabancı Baltalimanı Kemik Hastaliklari Training and Research Hospital, Istanbul, Turkey;
3 School of Medicine, Department of Sports Medicine, Suleyman Demirel University, Isparta, Turkey

Obiettivo. Sono stati valutati e confrontati rabbia di tratto, stili di espressione della rabbia, strategie di gestione dello stress e livelli di autostima di atleti d’elite di taekwondo e nuotatori di squadre nazionali.
Metodi. Nello studio sono stati inclusi 30 nuotatori d’elite e 30 atleti d’elite di taekwondo che partecipano a gare come professionisti da almeno due anni. Nello studio è stato anche incluso un gruppo di controllo (N.=30) abbinato al gruppo di studio, in termini di età, sesso e livello d’istruzione, che non pratica sport regolarmente. Modulo dei dati sociodemografici, Spielberg State-Trait Anger Expression Inventory, Ways of Coping Inventory, Scala di autostima di Rosenberg sono stati applicati a tutti i partecipanti.
Risultati. Nel confronto dell’inventario sistematico dello stress tra atleti di taekwondo e il gruppo di controllo, gli atleti di taekwondo si sono rivelati significativamente più dipendenti dalle strategie di rivalutazione positiva in situazioni di stress rispetto al gruppo di controllo e i punteggi per la risoluzione pianificata dei problemi erano significativamente più elevati negli atleti di taekwondo rispetto al gruppo di controllo. Non è stata rilevata alcuna differenza significativa tra i punteggi di rabbia di tratto, rabbia interna, rabbia esterna e controllo della rabbia tra tutti gli sportivi e il gruppo di controllo. I punteggi di autostima degli atleti di taekwondo sono risultati significativamente più elevati rispetto ai nuotatori.
Conclusioni. Il taekwondo ha effetti positivi sull’autostima rispetto al nuoto, che è un altro sport individuale. Gli atleti di taekwondo erano maggiormente pronti per quanto riguarda le strategie di problem solving rispetto alle persone che non praticano sport e gli atleti di taekwondo hanno dimostrato di avere strategie di rivalutazione più positive in situazioni di stress. Il taekwondo, che è un’arte marziale, contribuisce positivamente allo sviluppo di autostima e competenze per affrontare i problemi.

lingua: Italiano, Inglese


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina