Home > Riviste > Medicina dello Sport > Fascicoli precedenti > Medicina dello Sport 2012 Marzo;65(1) > Medicina dello Sport 2012 Marzo;65(1):75-83

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MEDICINA DELLO SPORT

Rivista di Medicina dello Sport


Official Journal of the Italian Sports Medicine Federation
Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,163


eTOC

 

  AREA MEDICA


Medicina dello Sport 2012 Marzo;65(1):75-83

lingua: Italiano, Inglese

Effetto acuto dell’esercizio fisico sulla visfatina sierica in soggetti sani

Sheikholeslami Vatani D. 1, Faraji H. 2, Rahimi R. 1, Ahmadizad S. 3

1 Department of Physical Education and Sports Sciences, University of Kurdistan, Sanandaj, Iran;
2 Department of Physical Education and Sports Sciences, Islamic Azad University, Marivan Branch, Iran;
3 Department of Exercise Physiology, Faculty of Sports Sciences, University of Shahid Beheshti, Tehran, Iran


PDF  


Obiettivo. Lo scopo di questo lavoro è stato studiare l’effetto in acuto degli esercizi di resistenza (RE), degli esercizi aerobici (AE) e degli esercizi combinati (CE) sulle concentrazioni sieriche di Visfatina ed Insulina.
Metodi. Nove soggetti sani di sesso maschile (Media ± DS; età, 24,2±3,6 anni; body mass index, 21.8±2.8 kg/m2) hanno eseguito tre differenti tipi di esercizi in giornate diverse in uno studio randomizzato controllato. I tre protocolli erano: 1) protocollo RE che includeva tre serie di 15 ripetizioni al 60% di una ripetizione massimale (1RM) per 7 esercizi; 2) protocollo AE che includeva 50-min di cyclette ad un’intensità corrispondente al 60% dell’HRmax su un ciclo-ergometro 3) protocollo CE che comprendeva 2 serie di 15 ripetizioni al 60% del 1RM per 7 esercizi e 22 min. di cyclette al 60% dell’HRmax. Tre campioni di sangue sono stati prelevati prima dell’esercizio, immediatamente dopo e dopo 30 minuti di riposo e sono state analizzate le concentrazioni di visfatina ed insulina.
Risultati. I livelli di visfatina ed insulina sierica erano significativamente ridotti (P<0,05) in risposta a tutti i protocolli di esercizio, e rimanevano invariati anche dopo 30 minuti di riposo. Tuttavia fra i 3 diversi tipi di esercizio non vi sono state differenze significative (P>0,05) delle concentrazioni di visfatina ed insulina né in risposta all’esercizio né dopo il riposo.
Conclusioni. Si può concludere che differenti protocolli di esercizi in acuto riducono i livelli sierici di insulina e visfatina e che queste risposte non sono correlate al tipo di esercizio.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail