Home > Riviste > Medicina dello Sport > Fascicoli precedenti > Medicina dello Sport 2011 September;64(3) > Medicina dello Sport 2011 September;64(3):231-41

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MEDICINA DELLO SPORT

Rivista di Medicina dello Sport


Official Journal of the Italian Sports Medicine Federation
Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,202


eTOC

 

  AREA FISIOLOGICA


Medicina dello Sport 2011 September;64(3):231-41

Copyright © 2011 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano, Inglese

Test da campo nel Minibasket in carrozzina

Delussu A. S. 1, Brunelli S. 1, 2, Averna T. 1, Polidori L. 1, 2, Di Giusto C. 2, Damas Ntendarere D. 2, Traballesi M. 1, 2

1 Santa Lucia IRCCS Foundation, Scientific Institute for Research, Rome, Italy; 2 Santa Lucia Sport, Rome, Italy


PDF  


Obiettivo. Individuare test da campo utili a valutare le abilità specifiche nel Minibasket in carrozzina (ASMbC), determinare la loro ripetibilità e valutarne gli effetti dopo sei mesi di allenamento.
Metodi. Cinque test da campo utili a valutare le ASMbC, sono stati somministrati a quattordici atleti di Minibasket in carrozzina (età 13,8±4,8 anni, altezza 145,9±13,8 cm, peso 48,1±18,3 kg). I test sono il lay-up (LU) che valuta capacità di tiro e di prendere il rimbalzo, il figure-eight (F8) per la manovrabilità della carrozzina senza palla, il figure-eight+ball (F8+B) per la manovrabilità della carrozzina con la palla, il 20 meters sprint (20 mS) per la capacità di sprint e il zone-shot (ZS) per l’accuratezza del passaggio. I test sono stati eseguiti una prima volta (1stES) all’inizio della stagione agonistica in tre sessioni consecutive (1TS, 2TS, 3TS), ed una seconda volta (2ndES) dopo sei mesi di attività agonistica (4TS, 5TS, 6TS).
Risultati. I dati dei test somministrati all’inizio della stagione hanno mostrato: 1) una significativa correlazione tra i test 2) una significativa correlazione (P<0,01) tra la classificazione funzionale e tutti i test per le ASMbC. Nella 2ndES si è osservato: 1) una significativa differenza tra la 4TS e la 6TS in tutti i test, e tra la 4TS e la 5TS per il F8 test; 2) una significativa correlazione (p<.01) tra la classificazione funzionale e tutti i test per le ASMbC. Il confronto per dati aggregati tra 2TS-3TS e 5TS–6TS ha mostrato un miglioramento significativo nel 20 mS (P=0,013) test e nel ZS (P=0,028) test.
Conclusioni. I test proposti risultano riproducibili ed affidabili per valutare le ASMbC; essi correlano in maniera significativa con la classificazione funzionale e sono in grado di monitorare gli effetti dell’allenamento.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail