Home > Riviste > Medicina dello Sport > Fascicoli precedenti > Medicina dello Sport 2011 Marzo;64(1) > Medicina dello Sport 2011 Marzo;64(1):63-9

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MEDICINA DELLO SPORT

Rivista di Medicina dello Sport


Official Journal of the Italian Sports Medicine Federation
Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,163


eTOC

 

  AREA MEDICA


Medicina dello Sport 2011 Marzo;64(1):63-9

lingua: Inglese, Italiano

Preoccupante diffusione del fumo del narghilè tra gli atleti

Nakhostin-Roohi B., Valizadeh S.

Islamic Azad University, Ardabil Branch, Ardabil, Iran


PDF  


Obiettivo. L’obiettivo di questo studio era di valutare la diffusione del fumo del narghilè tra gli atleti di Ardabil, una città del nordovest dell’Iran.
Metodi. I membri di 16 associazioni sportive (N.=1647) sono stati selezionati in maniera casuale da 49 associazioni sportive È stata utilizzata la tecnica del “campionamento a grappolo”. L’unità del campione era l’associazione sportiva.
Risultati. Dei 1647 partecipanti, il 14,7% e il 10,5% degli atleti era consumatore abituale e ricreativo, rispettivamente. Il 24,4% dei non fumatori era esposto al fumo di narghilè. I fumatori più abituali erano i wrestler (42%), mentre i consumatori meno frequenti erano i nuotatori (26,1%). La prevalenza del fumo del narghilè tra i giocatori di calcio era inferiore rispetto agli altri gruppi di atleti (non-fumatori: 91,3% e fumatori abituali: 0,0%). Appena il 36,8% degli atleti sapeva che l’uso del narghilè altera le loro performance.
Conclusioni. In base ai risultati, la conoscenza degli atleti circa i rischi di questo tipo di utilizzo non è sufficiente e molti di loro non comprendono i rischi correlati all’uso del narghilé. La promozione della conoscenza degli atleti circa i pericoli del fumo e la disponibilità di maggiori strutture ricreative potrebbero essere un modo per prevenire questo fenomeno in crescita tra gli atleti.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail