Home > Riviste > Medicina dello Sport > Fascicoli precedenti > Medicina dello Sport 2011 March;64(1) > Medicina dello Sport 2011 March;64(1):55-62

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MEDICINA DELLO SPORT

Rivista di Medicina dello Sport


Official Journal of the Italian Sports Medicine Federation
Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,163


eTOC

 

  AREA MEDICA


Medicina dello Sport 2011 March;64(1):55-62

Copyright © 2011 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese, Italiano

Valutazione della correlazione tra l’attività sportiva e la sua influenza sulla frazione lipidica in ragazzi in età scolare: studio YUSAD

Nikolic D. 1, Petronic I. 1, Milincic Z. 2, Simeunovic S. 2, Novakovic I. 2, Nedeljkovic S. 2, Cirovic D. 1, Janic N. 3

1 Physical Medicine and Rehabilitation Department, University children’s Hospital, Belgrade, Serbia
2 School of Medicine, University of Belgrade, Belgrade, Serbia
3 Pediatric Surgery, University children’s Hospital, Belgrade, Serbia


PDF  


Obiettivo. L’obiettivo del nostro studio è stato valutare la correlazione e l’influenza dell’attività sportiva su quattro tipi di frazioni lipidiche in bambini in età scolare (studio YUSAD) con follow-up a 10 anni.
Metodi. Bambini serbi in età scolare sono stati valutati in tre diverse occasioni all’età di 10, 15 e 19/20 anni rispettivamente. Quattro tipi di frazioni lipidiche: colesterolo totale, trigliceridi, HDL e LDL sono state separatamente valutate in ragazzi e ragazze fisicamente attivi.
Risultati. Sono stati valutati 1172 bambini che avevano 10 anni alla prima visita, 870 all’età di 15 anni e 1230 con un’età di 19/20 anni. Tutti i bambini provenivano dalla stessa popolazione. I nostri risultati hanno evidenziato che non esiste una correlazione lineare tra le due variabili valutate: attività fisica e frazioni lipidiche. Tuttavia, l’esistenza di un certo grado di concordanza, seppur non significativa, induce ad affermare che ci sia una correlazione lievemente positiva o negativa tra l’attività sportiva e i quattro tipi di frazioni lipidiche valutate.
Conclusioni. Questo periodo della crescita è altamente specifico per i processi metabolici che possono influenzare le variazioni dei parametri valutati; pertanto, tale studio può offrirci una conoscenza aggiuntiva e ulteriori indicazioni per una miglior comprensione del rapporto tra i differenti fattori di rischio per l’aterosclerosi.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail