Ricerca avanzata

Home > Riviste > Medicina dello Sport > Fascicoli precedenti > Medicina dello Sport 2010 Giugno;63(2) > Medicina dello Sport 2010 Giugno;63(2):167-78

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMEDICINA DELLO SPORT

Rivista di Medicina dello Sport

Official Journal of the Italian Sports Medicine Federation
Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,163

Periodicità: Trimestrale

ISSN 0025-7826

Online ISSN 1827-1863

 

Medicina dello Sport 2010 Giugno;63(2):167-78

 AREA FISIOLOGICA

Relazione tra momento della giornata e variazione della risposta pressoria all’esercizio fisico aerobico

Di Blasio A. 1, D’Angelo E. 2, Gallina S. 1, Ripari P. 1,3

1 Department of Human Movement Sciences, “G. d’Annunzio” University, Chieti, Italy
2 Faculty of Motory Science of Education, “G. d’Annunzio” University, Chieti, Italy
3 University Center of Sports Medicine, “G. d’Annunzio” University, Chieti, Italy

Obiettivo. L’esercizio fisico, quale mezzo di prevenzione primaria e secondaria nei riguardi dell’ipertensione arteriosa è ormai pratica diffusa. Le principali linee guida nazionali ed internazionali ne consigliano tipologia, frequenza, intensità, durata e dispendio calorico, ma nulla è definito riguardo al momento della giornata. Scopo dello studio è stato indagare la risposta pressoria durante esercizio fisico di tipo aerobico e nei successivi 30 minuti, in 3 diversi orari.
Metodi. Ventotto studenti universitari, sedentari (25±2 anni), sono stati reclutati dopo visita medico-sportiva che ne ha accertato lo stato di salute e l’idoneità alla partecipazione. Ognuno di essi è stato sottoposto a 3 sedute di allenamento, distanziate di una settimana l’una dall’altra, in orari diversi (9:30, 14:00, 18:30) su Recumbent Bike. La seduta era composta da 10 minuti di riscaldamento al 55% della FCmax, 35 minuti di lavoro al 70% della FCmax e 5 minuti di defaticamento. Al termine della prova i partecipanti hanno osservato 30 minuti di recupero sulla bike. Sono state misurate la risposta pressoria e di sensazione soggettiva di fatica alla prova e quella pressoria nel recupero.
Risultati. La RM-ANOVA ha evidenziato un diverso e miglior andamento della risposta pressoria diastolica durante la prova ed una sua maggiore riduzione nel recupero, quando questa era effettuata alle 18:30. La sensazione soggettiva di fatica è stata maggiore di mattina. Nessuna differenza è stata registrata nella risposta sistolica. Conclusioni. La pratica dell’esercizio fisico nel tardo pomeriggio/prima serata sembra ottimizzare l’effetto ipotensivo indotto dall’esercizio sulla pressione arteriosa diastolica.

lingua: Inglese, Italiano


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina