Home > Riviste > Medicina dello Sport > Fascicoli precedenti > Medicina dello Sport 2009 June;62(2) > Medicina dello Sport 2009 June;62(2):135-47

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MEDICINA DELLO SPORT

Rivista di Medicina dello Sport


Official Journal of the Italian Sports Medicine Federation
Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,163


eTOC

 

AREA VALUTAZIONE FUNZIONALE  


Medicina dello Sport 2009 June;62(2):135-47

Copyright © 2009 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese, Italiano

Fitness muscoloscheletrica in bambini nigeriani in età scolare

Goon D. T., Toriola A. L., Shaw B. S.

1 M. Tech Clinical, Sport and Exercise Technology, Faculty of Science Tshwane University of Technology, Pretoria, South Africa
2 Exercise Physiology, Faculty of Science, Tshwane University of Technology, Pretoria, South Africa
3 Department of Sport, Rehabilitation and Dental Sciences, Faculty of Science Tshwane University of Technology, Pretoria, South Africa


PDF  


Obiettivo. L’obiettivo di questo studio era di analizzare le differenze per età e sesso in termini di forza e flessibilità muscoloscheletrica in bambini delle scuole elementari e di confrontare i risultati con dati provenienti da bambini scolari di altre nazioni.
Metodi. É stata condotta un’indagine trasversale su 2 015 bambini che frequentavano la scuola elementare a Makurdi, Nigeria (N.=979 bambini; N.=1 036 bambine) di età compresa tra 9 e 12 anni, che sono stati sottoposti ai test di fitness fisica FITNESSGRAM (CIAR, 2000).
Risultati. É stata evidenziata una differenza non statisticamente significativa per quanto riguardava la flessibilità tra i bambini (media: 27,1±4,4 cm) e le bambine (media: 26,9±4,6 cm) (P=0,851; P>0,05). L’analisi statistica ANOVA non ha evidenziato un effetto predominante del sesso sugli score del test di flessibilità (F(1, 2007)=0,027; P>0,05), a differenza del parametro età (F (3, 2007)=3,407; P<0,05). In media, i bambini avevano una lieve ma significativamente superiore performance nei piegamenti sulle braccia (9,1±3,9) rispetto alle bambine (8,6±3,5) (P=0,04; P<0,05). I risultati hanno indicato, inoltre, una differenza significativa secondo l’età nei punteggi dei piegamenti sulle braccia tra i bambini e le bambine (F(1, 3)=11,1; P<0,05). Non è emerso alcun effetto di interazione età/ sesso (F(3, 2007)=1,396; P>0,05), né un effetto preponderante del sesso nelle performance di sit-up sia per i bambini che per le bambine (P=0,188;
P>0,05). I bambini hanno riportato valori medi di sit-up significativamente (P<0,05) superiori all’età di 10 e 12 anni, mentre non è stata evidenziata alcun effetto statisticamente significativo del sesso per quanto riguardava i punteggi di sit-up dei bambini (F(1, 2007)=1,134; P>0,05).
Conclusioni. Mentre lo studio non ha evidenziato differenze statisticamente significative in relazione all’età e al sesso in termini di flessibilità tra bambini e bambine, sono emerse differenze marcate sesso ed età correlate per quanto riguarda la forza muscolare. La componente di resistenza muscolare non ha evidenziato differenze tra i diversi gruppi di età. In rapporto ai bambini provenienti da nazioni americane ed europee, i bambini nigeriani hanno riportato una ridotta fitness muscoloscheletrica.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail