Home > Riviste > Medicina dello Sport > Fascicoli precedenti > Medicina dello Sport 2009 March;62(1) > Medicina dello Sport 2009 March;62(1):57-68

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MEDICINA DELLO SPORT

Rivista di Medicina dello Sport


Official Journal of the Italian Sports Medicine Federation
Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,163


eTOC

 

AREA MEDICA  


Medicina dello Sport 2009 March;62(1):57-68

lingua: Inglese, Italiano

Effetto di due tipi differenti di colazione su attività cognitiva, performance fisica e percezione della fatica: uno studio su uomini spagnoli attivi

Viciana J., Cocca A., Salinas F.

Department of Physical and Sports Education, University of Granada, Granada, Spain


PDF  


Obbiettivo. La colazione rappresenta uno dei principali pasti giornalieri. Ricercatori hanno dimostrato che esiste una relazione tra una buona colazione e un buono stato di salute. In Spagna è abitudine diffusa fare colazione circa un’ora e mezza prima dell’attività fisica. L’obiettivo di questo studio è valutare l’effetto di due differenti tipi di colazione su performance fisica, attività cognitiva e percezione della fatica.
Metodi. Mantenendo costante il tempo intercorso tra colazione e attività fisica, abbiamo eseguito tre test fisici (massima velocità, forza e resistenza) e uno cognitivo (di memoria) dopo due diversi tipi di colazione: una composta da succo di frutta e frutta fresca (BT1) e l’altra da latte e toast o succo di frutta e brioche (BT2). Al termine di ogni test è stata valutata la sensazione di fatica. Hanno partecipato allo studio 20 studenti dell’Università di Granada.
Risultati. Nessuno dei due tipi di colazione ha effetto sull’attività cognitiva o sulla performance física, ma abbiamo riscontrato una maggiore sensazione di fatica al termine dei test massimali dopo il BT2 (massima velocità: P=0,001; resistenza: P=0,001).
Conclusioni. La digestione degli alimenti costituenti la BT2 richiede maggior tempo ed energia a causa della loro complessità. Si può riscontrare, quindi, un minor afflusso di sangue ai muscoli durante l’attività fisica. Poiché anche gli organi digestivi sono in funzione si determina una sensazione di pesantezza e maggior fatica, soprattutto quando lo sforzo è massimale. Per questo, si ritiene che la BT1 sia la colazione più appropriata per le abitudini dei giovani sportivi spagnoli. Tuttavia, è consigliabile fare colazione circa tre ore prima di cominciare ogni tipo di attività fisica, poiché in questo modo si otterrebbero i benefici derivanti dall’ingestione di cibi più completi e con indice glicemico medio, eliminando l’effetto negativo della sensazione di fatica causato dal breve tempo intercorso tra la colazione e l’attività fisica, come evidenziato in questa ricerca.
Parole chiave: Abitudini nutrizionali - Attività motoria - Sforzo fisico.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail