Home > Riviste > Medicina dello Sport > Fascicoli precedenti > Medicina dello Sport 2007 June;60(2) > Medicina dello Sport 2007 June;60(2):189-202

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MEDICINA DELLO SPORT

Rivista di Medicina dello Sport


Official Journal of the Italian Sports Medicine Federation
Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,163


eTOC

 

FORUM  


Medicina dello Sport 2007 June;60(2):189-202

lingua: Italiano

La responsabilità professionale del medico dello sport

De Ferrari F., Verzeletti A.

Cattedra di Medicina Legale, Università degli Studi di Brescia, Brescia, Italia


FULL TEXT  


Gli Autori, alla luce dell’articolato disposto legislativo finalizzato alla tutela sanitaria del cittadino praticante attività sportiva, prendono in considerazione alcuni peculiari aspetti di responsabilità professionale del medico specialista in medicina dello sport. In particolare, nell’ambito della certificazione di idoneità, profili di responsabilità possono emergere tanto in termini di colpa generica quanto specifica. Soprattutto in relazione a quest’ultimo aspetto, proprio alla luce della normativa vigente, concreti ed immediati possono risultare i profili di responsabilità per omissione di accertamenti espressamente previsti dalla norma, nonché di quelli ritenuti comunque meritevoli di esecuzione a fronte di un motivato sospetto clinico. La certificazione di idoneità è inoltre foriera di rilevanti implicazioni di per se stessa, anche alla luce della qualifica giuridica ricoperta dal medico certificatore, potendo far nascere ipotesi di reato di falsità materiale o ideologica o in atto pubblico. Anche per il medico di società sportiva si prospettano profili di responsabilità legati soprattutto all’obbligo di sorveglianza sanitaria nei confronti degli atleti a lui affidati. Ulteriore aspetto meritevole di attenzione è l’informazione che viene trasmessa al cittadino, con particolare riguardo al minore, nonché il problema del doping, con le limitazioni giuridico-deontologiche che vedono nella salvaguardia della salute dell’atleta il limite di azione del medico specialista in medicina dello sport.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail