Home > Riviste > Medicina dello Sport > Fascicoli precedenti > Medicina dello Sport 2007 March;60(1) > Medicina dello Sport 2007 March;60(1):87-99

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MEDICINA DELLO SPORT

Rivista di Medicina dello Sport


Official Journal of the Italian Sports Medicine Federation
Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,163


eTOC

 

FORUM  


Medicina dello Sport 2007 March;60(1):87-99

Copyright © 2007 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Indagine epidemiologica su una popolazione sportiva giovanile di un intero territorio regionale. Risultati preliminari dell’osservatorio di Medicina dello Sport (ORMS) della Regione Campania

Limongelli F. M. 1, D’Aponte A. 1, Limongelli G. 1, Sarubbi B. 1, Capozzi G. 1, Brancaccio P. 1, D’Andrea A. 1, Canonico R. 1, Monda M. 1, Calabrò R. 1, Marzullo M. 2, Palumbo G. 3, Salvi F. 4, Barbati G. 5, Briganti C. 5, Capone F. 5, Cerullo F. 5, Chiacchio A. 5, Dell’Unto U. 5, Di Franco G. 5, Granata V. 5, Lauro C. 5, La Vecchia M. 5, Salati A. 5, Savino V. 5, Siciliano A. 5, Viggiano M. R. 5

1 Seconda Università degli Studi di Napoli Servizio di Medicina dello Sport E Cattedra di Cardiologia
2 Università degli Studi Federico II, Napoli
3 AO Moscati Avellino
4 AO Cardarelli, NApoli
5 Aziende Sanitarie Locali - Regione Campania


FULL TEXT  


Obiettivo. Scopo della presente ricerca è stato quello di analizzare, mediante i dati dell’Osservatorio Epidemiologico della Medicina dello Sport della Regione Campania, la frequenza di patologie cardiovascolari che controindicano l’attività sportiva agonistica.
Metodi. Lo studio è stato condotto sui soggetti (età media 17 anni; range 14-24 anni) praticanti attività sportiva di tipo agonistico e sottoposti a visita di idoneità presso le strutture pubbliche attive in Regione Campania. La rilevazione dei dati necessari è stata effettuata mediante una scheda clinico-anamnestica compilata dai medici specialisti di Medicina dello sport. Il Centro di riferimento Cardiologico è stato il Reparto di Cardiologia della Seconda Università di Napoli presso l’A. O. Monaldi.
Risultati. Sono stati esaminati 20172 soggetti (2.5% della popolazione residente in Campania nel 2004 nella fascia di età considerata; 75,6% maschi). Circa il 50% dei soggetti si sottoponeva per la prima volta alla visita di idoneità sportiva. I sintomi e/o segni descritti più frequentemente sono stati la presenza di un soffio miocardico e il rilievo di extrasistolia. Nella valutazione delle patologie cardiovascolari, le aritmie sono risultate le patologie di più frequente riscontro (68%), seguite dalle valvulopatie (18%) e le cardiopatie congenite (6%). Tra le aritmie, la preeccitazione ventricolare è stata riscontrata frequentemente. Di particolare riscontro sono risultate le aritmie ipocinetiche, mentre molto meno frequenti sono le forme ipercinetiche. La valvola cardiaca più frequentemente compromessa è risultata la mitrale per riscontro di insufficienza e/o di prolasso. Tra le malformazioni congenite, il difetto interatriale è risultato essere la patologia di più frequente riscontro. La cardiopatia ischemica (4 pazienti) e le cardiomiopatie (5 pazienti) sono state riscontrate raramente. Cause extracardiache più frequenti di non idoneità sono le patologie osteo-articolari ed i disturbi visivi. In conclusione l’idoneità sportiva agonistica è stata concessa a 17084 atleti, quella non agonistica a 1384 atleti e la non idoneità a 138 atleti.
Conclusioni. L’operato di un network di collaborazione fra i centri di Medicina dello Sport e le Strutture qualificate di Cardiologia può consentire un efficiente screening della popolazione di atleti che affrontano l’agonismo per garantire che essi pratichino lo sport in assoluta sicurezza.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail