Home > Riviste > Medicina dello Sport > Fascicoli precedenti > Medicina dello Sport 2004 March;57(1) > Medicina dello Sport 2004 March;57(1):47-53

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MEDICINA DELLO SPORT

Rivista di Medicina dello Sport


Official Journal of the Italian Sports Medicine Federation
Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,163


eTOC

 

AREA CLINICA  


Medicina dello Sport 2004 March;57(1):47-53

lingua: Italiano

Effetti dell’esercizio fisico sulla composizione corporea in bambini prepuberi

Gelonesi F. 1, Catalano G. 2, Attina G. 2, Colonna D. 1, Monea P. 2, Attina D. A. 2

1 Dipartimento di Fisiologia Umana e Scuola di Specializzazione in Medicina dello Sport, Università di Catanzaro, Catanzaro;
2 Unità Operativa di Medicina dello Sport, ASL 11, Reggio Calabria


PDF  


Obiettivo. Verificare se l’attività motoria, di tipo sportiva organizzata o di tipo ludico, determina una variazione della composizione corporea dei bambini prepuberi.
Metodi. Sono stati esaminati 295 maschi e 202 femmine di età compresa tra i 7 e i 10 anni. Il grasso sottocutaneo e quello viscerale sono stati valutati, rispettivamente, tramite la misura delle pliche tricipitale (TRI) e sottoscapolare (SSC) e la misura della circonferenza addominale (CA).
Risultati. L’influenza dell’attività fisica sulla distribuzione del grasso interessa prevalentemente il grasso sottocutaneo del dorso (SSC -43% nelle femmine,
-33% nei maschi), in minor misura il grasso sottocutaneo “periferico” (TRI -23% nelle femmine, -20% nei maschi) e con entità più modesta, ma pur sempre non trascurabile, quello viscerale (CA -9% nelle femmine -7% nei maschi). Il livello minimo di attività fisica globale in grado di modificare gli indici di adiposità nella nostra popolazione è di almeno 4 ore la settimana per le femmine e di almeno 6 ore per i maschi. Gli indici di adiposità correlano inversamente con il tempo dedicato all’attività fisica globale ma non con quello utilizzato per la sola attività sportiva organizzata.
Conclusioni. Nel nostro campione di bambini prepuberi l’esercizio fisico è utile per ridurre la massa grassa, ma solo se il tempo dedicato all’attività motoria supera la soglia delle 6 ore settimanali per i maschi e delle 4 ore settimanali per le femmine. La sola attività sportiva organizzata non è in grado di modificare significativamente la composizione corporea, probabilmente perché praticata con impegno fisico modesto.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail