Home > Riviste > Medicina dello Sport > Fascicoli precedenti > Medicina dello Sport 2003 Settembre;56(3) > Medicina dello Sport 2003 Settembre;56(3):175-83

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MEDICINA DELLO SPORT

Rivista di Medicina dello Sport


Official Journal of the Italian Sports Medicine Federation
Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,163


eTOC

 

AREA MEDICINA PREVENTIVA  


Medicina dello Sport 2003 Settembre;56(3):175-83

lingua: Italiano

Attività fisica e stato socio-economico: risultati di uno studio pilota

La Torre G. 1, Masala D. 2, De Vito E. 1, Arzano I. 1, Fargione V. 1, Capelli G. 1

1 Cattedra di Igiene, Università degli Studi di Cassino, Cassino;
2 Corso di Laurea in Scienze Motorie, Università degli Studi di Cassino, Cassino


PDF  


Obiettivo. La relazione tra attività fisica e stato di salute degli individui è stata ampiamente descritta in diversi studi scientifici. Meno esplorata, invece, risulta l’associazione fra stato socio-economico (SES) ed attività fisica. Obiettivo del presente studio pilota è quello di valutare l’efficacia di un questionario nel mettere in evidenza la relazione tra attività fisica extra-scolastica di adolescenti scolarizzati e lo SES della famiglia di provenienza.
Metodi. L’indagine ha previsto la somministrazione di un apposito questionario anonimo autocompilato agli studenti della scuola media di Itri (LT), nel corso dell’anno scolastico 2001-2002 (Maggio 2002).
Risultati. Hanno partecipato allo studio 280 studenti di cui 143 maschi (51,1%) e 137 femmine (48,9%). L’età dei partecipanti variava fra gli 11 ed i 15 anni (età mediana 12 anni).
Il 70,4% degli studenti dichiara di svolgere attività fisica al di fuori della scuola. Relativamente alle variabili che danno un’indicazione dello stato socio-economico della famiglia degli studenti, il livello di istruzione dei genitori e la loro attività lavorativa sembrano avere un peso notevole sui determinanti dell’attività fisica negli studenti. Infatti, svolgono prevalentemente attività fisica extra-scolastica i figli di genitori manager/libero professionisti e con un elevato livello educativo.
Conclusioni. Lo studio pilota condotto ha dimostrato la piena affidabilità dello strumento di indagine prescelto poiché si è avuta una completa adesione da parte degli studenti nella compilazione del questionario. I risultati confermano inoltre, quanto la situazione socio-economica e culturale delle famiglie sia in netta relazione con l’attività fisico-sportiva dei giovani. Questo dato potrà essere utile per gli operatori scolastici e gli amministratori per diminuire il divario esistente fra i giovani che hanno le possibilità economiche e quelli che, invece, appartengono a famiglie svantaggiate.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail