Home > Riviste > Medicina dello Sport > Fascicoli precedenti > Medicina dello Sport 2003 September;56(3) > Medicina dello Sport 2003 September;56(3):165-73

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MEDICINA DELLO SPORT

Rivista di Medicina dello Sport


Official Journal of the Italian Sports Medicine Federation
Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,163


eTOC

 

AREA CLINICA  


Medicina dello Sport 2003 September;56(3):165-73

lingua: Italiano

Prevalenza e meccanismi patogenetici dell’asma nell’atleta

Brotto E., Masiero M., Segattini C., Baratieri S., Cantoni B., Corradini G., Ferrari M.

Servizio di Fisiopatologia Respiratoria , Università degli Studi di Verona, Verona


PDF  


Negli anni recenti numerose indagini hanno evidenziato una elevata prevalenza di asma bronchiale negli atleti. La malattia è risultata particolarmente frequente nei soggetti che praticano sport di endurance, nei nuotatori e negli sciatori di fondo. L’ambiente in cui è svolto l’esercizio sembra essere il fattore più importante nello sviluppo e nel peggioramento della malattia: in particolare l’inalazione di elevati volumi di aria fredda e secca e di sostanze inquinanti sembrano giocare un ruolo chiave. Questi fattori sono probabilmente responsabili di flogosi delle vie aeree e, conseguentemente, della comparsa di sintomi e di iperreattività bronchiale.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail