Home > Riviste > Medicina dello Sport > Fascicoli precedenti > Medicina dello Sport 2003 June;56(2) > Medicina dello Sport 2003 June;56(2):95-101

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MEDICINA DELLO SPORT

Rivista di Medicina dello Sport


Official Journal of the Italian Sports Medicine Federation
Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,163


eTOC

 

AREA VALUTAZIONE FUNZIONALE  


Medicina dello Sport 2003 June;56(2):95-101

Copyright © 2003 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Studio psicologico e biochimico dello stress da allenamento in canottieri

Maestu J., Jurimae J., Jurimae T.

Institute of Sport Pedagogy, University of Tartu, Tartu, Estonia


PDF  


È stato studiato l’effetto di 3 settimane di progressivo e intenso allenamento sulla performance, sugli indici ormonali e metabolici specifici e sul recupero dallo stress in canottieri altamente allenati (n=12). Il programma di allenamento durante le 3 settimane prevedeva: 45% allenamento a bassa intensità diretto a potenziare la resistenza allo sforzo; 45% intenso allenamento di resistenza (corsa, nuoto e/o canottaggio) diretto a migliorare la resistenza di base, e 10% giochi con pallone (basket e/o calcio). Il tempo di performance di canottaggio a 2 000 metri risultava soltanto leggermente aumentato da 384,5±12,5 a 384,9±13,7 s come risultato di questo periodo di intenso allenamento. Analogamente, i valori a risposo di cortisolo e creatina kinasi non risultavano modificati in modo significativo. Il Recovery-Stress-Question-naire for Athletes ha evidenziato che il recupero dallo stress negli atleti era modificato durante il periodo di allenamento. È stato osservato un aumento significativo negli indici di Fatica. Sono state anche osservate delle relazioni fra le modifiche nel volume di allenamento e le modifiche negli indici di Fatica (r=0,66) e di Benessere Generale (r=0,62) . Le modifiche nei livelli di cortisolo a riposo dopo stress da allenamento intensivo, erano correlate alla Fatica (r=0,67), all’Emotività (r=0,60) e al Successo (r=0,68) con le relative scale. Le modifiche nell’attività della creatinakinasi dopo allenamento intenso erano correlate alle modifiche nelle seguenti scale del questionario: Successo (r=0,59), Rilassamento (r=0,60) e Benessere Generale (r=0,71).
In conclusione, il monitoraggio dell’adattamento all’allenamento sembra essere un compito molto complesso. I risultati del presente studio hanno dimostrato che, mentre i marker specifici della performance e biochimici nello stress da allenamento erano solo leggermente modificati, il questionario RESTQ-Sport era più sensibile alle modifiche dovute allo stress da allenamento. Il questionario RESTQ-Sport per atleti dovrebbe essere utilizzato per monitorare le stress da intenso allenamento nei canottieri.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail